#AtalantaSampdoria 1-2: orobici puniti da Caprari e Zapata per gli errori difensivi

Sampdoria

Si è disputato alle ore 18.30, allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, il match Atalanta-Sampdoria, valevole come recupero della 27esima giornata del campionato di Serie A TIM 2017-18.

La partita ha visto l’Atalanta giocare in un modo nettamente superiore rispetto ai blucerchiati, in difficoltà soprattutto nei primi minuti. I bergamaschi hanno però pagato per gli errori difensivi fatti e sono stati costretti ad uscire dal campo incassando una brutta sconfitta, subita per mano di una Sampdoria opportunista e brava a sfruttare le occasioni a lei favorevole.

Nei primi minuti dell’incontro è stato possibile assistere ad una Sampdoria poco produttiva, incapace di rendersi pericolosa e di imporsi sugli avversari, che, invece, hanno provato a proiettarsi in attacco con manovre lente e pulite. Questo andamento è stato mantenuto dalle due squadre anche nei minuti successivi, con i blucerchiati che hanno fatto fatica sia a difendersi contro le incursioni degli orobici che ad attaccare, con azioni poco pericolose. Col passare dei minuti, però, gli ospiti hanno cercato di uscire con la testa dal sacco e di contrattaccare i bergamaschi, che, nel frattempo, hanno sfiorato il gol per ben due volte con la traversa colpita da Petagna e dal gol divorato da Castagne. Nonostante la netta superiorità avversaria, i liguri sono riusciti, sorprendentemente e fortuitamente, a portarsi in vantaggio al 43′. L’autore del gol è stato Gianluca Caprari, bravo ad approfittare di un pasticcio difensivo dei padroni di casa per correre verso il pallone, vincere un contrasto con Toloi e depositare in rete la palla. Pochi istanti prima di rientrare negli spogliatoi, gli uomini di Giampaolo vanno vicini al raddoppio con un calcio di punizione tirato magistralmente da Gaston Ramirez e parato in modo strepitoso da Berisha, che salva i suoi dal doppio svantaggio.

Tornate in campo per il secondo tempo, le due squadre riprendono a giocare con gli stessi ritmi dei primi 45 minuti di gioco. Infatti, gli atalantini continuano a spingere e i sampdoriani cercano di rispondere, prendendo sempre più coraggio col passare dei minuti. Dopo numerose occasioni ed azioni terminate male, l’Atalanta è riuscita a trovare il meritato gol del pareggio al minuto 67. L’equalizzatore è stato segnato da Toloi sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Gomez: il pallone è arrivato a Barrow, che, con una sponda, è riuscito a servire il brasiliano, bravo a colpire il pallone in spaccata. Dopo il gol dell’1-1, l’Atalanta continua ad attaccare, pur se con meno intensità, per trovare il gol del meritato vantaggio, che però non arriva. Anzi, per gli uomini di Gasperini arriva un boccone amarissimo da digerire, ovvero il gol di Duvan Zapata all’ 84′. Infatti, dopo un paolo colpito da Caprari, gli ospiti sono riusciti a riportarsi in vantaggio con il gol del colombiano, che ringrazia i difensori avversari per l’ennesimo errore. I protagonisti, in questo caso, sono stati Haas e Masiello, che non si capiscono e, perdendo palla, permettono all’ex Napoli, autore di una prestazione non strepitosa, di recuperare la sfera, avventarsi verso la porta di Viviano e di scavalcare quest’ultimo con un tocco sotto. E’ proprio il gol di Zapata a regalare la vittoria alla Sampdoria, che negli ultimi minuti si difende con le unghie e con i denti e riesce a conquistare tre punti importantissimi per la corsa all’Europa League.

Ecco il tabellino e le pagelle del match:

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 6.5; Toloi 6.5, Mancini 5.5, Masiello 6; Castagne 5, De roon 5.5 (56′ Haas 5), Freuler 6, Hateboer 6 (64′ Barrow 6.5); Cristante 6.5; Petagna 5.5 (79′ Cornelius), Gomez 5.5. A disposizione: Rossi, Gollini, Palomino, Gosens, Caldara, Bastoni, Melegoni, Haas, Cornelius, Barrow. Allenatore: Gian Piero Gasperini

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 6; Bereszynski 6, Andersen 6, Ferrari 6, Murru 6.5 (66′ Regini 6); Linetty 6, Capezzi 5.5, Praet 7; Alvarez 5.5 (40′ Ramirez 6.5), Caprari 6.5 (85′ Verre S.V.), Duvan Zapata 6. A disposizione: Tozzo, Belec, Regini, Sala, Silvestre, Stijepovic, Ramirez, Tessiore, Verre. Allenatore: Marco Giampaolo.

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli

MARCATORI: 43′ Caprari, 67′ Toloi, 84′ Zapata

AMMONITI: 79′ Petagna, 82′ Gomez (Atalanta); 83′ Praet, 90′ Zapata, 93′ Ramirez (Sampdoria).

NOTE: Possesso Palla: 60% – 40%; Tiri: 17 – 7; Punizioni: 11 – 13; Angoli: 10 – 7; Fuorigioco: 4 – 1; Falli: 10 – 11; Recupero: 2 minuti primo tempo, 3 minuti secondo tempo.

TOP 90ESIMO:
Dennis Praet – 7: Il belga risulta essere, sicuramente, il calciatore più in palla dei blucerchiati ed anche il “man of the match”. Fa da faro a centrocampo e si fa trovare sempre pronto, lottando su ogni pallone e dando il massimo fino al fischio finale

FLOP 90ESIMO:
Timothy Castagne – 5: Il difensore atalantino è stato autore di una prestazione deludente, con compiti svolti in modo impreciso ed errori grossolani che costituiscono gran parte della disfatta bergamasca. Al 15′ si divora un gol già fatto e sul finire del primo tempo tocca male il pallone verso Toloi e favorisce l’arrivo di Caprari, autore del gol dello 0-1.

CONDIVIDI