Troppa stanchezza, poca lucidità. L’Atalanta perde per la prima volta in campionato e il Cagliari ottiene il primo successo in campionato. Decide il gol di Barella su calcio di punizione. Gli uomini di Gasperini si sono fatti trovare molto stanchi dopo i 120 minuti di Copenaghen e la brutta prestazione ne è la perfetta conseguenza.

LA CRONACA

PRIMO TEMPO L’Atalanta parte meglio e cerca di costruire le proprie azioni partendo dalle fasce alte, in particolare su quella sinistra, e nei primi minuti la potenziale occasione più grande arriva sui piedi di De Roon ma il centrocampista in area di rigore colpisce il muro difensivo del Cagliari che mette in calcio d’angolo. Dopo un avvio gestito meglio dagli uomini di Gasperini prova farsi vedere anche il Cagliari, ma i nerazzurri sono attenti in difesa e non subiscono grossi danni. Al 27^ arriva anche la prima opportunità per il Cagliari con Barella che offre un ottimo pallone per Sau ma l’attaccante ad un passo dalla porta di Berisha colpisce malissimo il pallone sprecando così l’occasione del vantaggio. Il primo tempo, che non ha riservato troppe emozioni, si conclude tuttavia con il gol del Cagliari che passa in vantaggio direttamente da calcio di punizione di Barella, aiutato da una deviazione di Pasalic che inganna Berisha.

SECONDO TEMPO La ripresa si apre con il cambio dell’Atalanta e mister Gasperini decide di far entrare il Papu Gomez al posto di Djimsiti. Nel secondo tempo l’Atalanta entra in campo con tanto agonismo ma inevitabilmente si fa sentire la stanchezza accusata giovedì contro il Copenaghen. Nella ripresa continua a ripetersi lo stesso copione per lunghi minuti, con l’Atalanta che prova a creare mentre il Cagliari preferisce difendersi e proteggere l’1-0. Il Cagliari all’80^ ha l’occasione per chiudere la partita ma Farias, presentatosi nell’area avversaria, calcia troppo debole e Berisha non ha problemi a respingere. Il tempo passa ma l’Atalanta, nonostante si presenti più volte nella metacampo del Cagliari, non riesce ad essere lucida per colpire e pareggiare. All’82^ Gomez prova da calcio di punizione ma il suo tentativo è centrale e non riesce a sorprendere Cragno. Il Cagliari vince 1-0 grazie al gol di Barella e sale a quota 4 punti, l’Atalanta perde per la prima volta dopo una vittoria ed un pareggio.

ATALANTA (4-3-1-2) Berisha 5,5; Mancini 6; Djimsiti 5,5 (dal 46^ Gomez 5,5; Masiello 5,5; Hateboer 5; De Roon 5; Freuler 5,5; Adnan 5,5 (dal 63^ Gosens 6); Pasalic 5 (dal 72^ Barrow 5,5); Zapata 5; Rigoni 5 All. Gasperini

CAGLIARI (4-3-1-2) Cragno 6; Srna 6,5; Romagna 6,5; Klavan 6; Padoin 6; Castro 6 (dal 74^ Farago 6); Bradaric 5,5; Barella 7; Ionita 5 (dal 68^ Dessena 6); Pavoletti 5,5: Sau 5 (dal 78^ Farias 6) All. Maran

ARBITRO Maresca (sez. Napoli)

MARCATORI 45^ BARELLA (Cag)

AMMONIZIONI DJIMSITI (Ata); DE ROON (Ata); IONITA (Cag); DESSENA (Cag)

ESPULSIONI –

TOP 90ESIMO BARELLA 7 – Solita partita di sacrificio e intensità, il Cagliari non brilla particolarmente ma Barella con una bella punizione regala tre punti d’oro a Maran.

FLOP 90ESIMO PASALIC 5 – La stanchezza è comprensibile ma Pasalic passeggia in campo e non riesce praticamente mai ad essere un aiuto per i compagni. Nel gol di Barella tocca involontariamente il pallone che inganna Berisha.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo