L’Atalanta si porta al quarto posto dopo una partita tiratissima, che li vede sconfiggere un Bologna mai domo per 3-2. Conti la sblocca subito, Freuler raddoppia, poi Destro e Di Francesco ristabiliscono la parità, prima del gol partita di Caldara che fa esplodere l'”Atleti azzurri d’Italia”.

Dopo 3 minuti i padroni di casa sono già in vantaggio: Gomez lancia Conti con uno splendido pallone in diagonale che mette fuori causa la difesa, l’esterno batte Da Costa per l’1-0 fulmineo. All’11’ si sfiora il raddoppio, con Toloi che effettua un cross dalla destra, Spinazzola manca di poco il pallone in scivolata, a tu per tu col portiere. Al 14′ il 2-0: Gomez parte palla al piede sino al limite, dove serve in profondità Petagna, che mette in mezzo per Freuler che batte Da Costa. Due minuti più tardi i felsinei accorciano con Destro, che riceve un tiro-cross di Di Francesco e mette dentro in scivolata davanti a Berisha. Al 25′ Spinazzola scappa via sulla fascia e mette un pallone in mezzo per Kurtic che, ben posizionato, centra un difensore. Al 41′ Caldara manda fuori di testa, da ottima posizione, un pallone ben servito da Gomez. Dopo 2 minuti di recupero e 2 ammonizioni (Caldara e Dzemaili), termina il primo tempo sul 2-1.
Papu Gomez eLa ripresa ha un avvio a bassi ritmi, ma al 61′ il Bologna trova il pareggio con Di Francesco, che riceve da Dzemaili in area ed elude abilmente l’intervento dei difensori nerazzurri, insaccando col sinistro. A un quarto d’ora dalla fine Caldara riporta gli orobici avanti: angolo di Gomez, Cristante spizzica il pallone che il difensore classe ’94 insacca per il 3-2. All’88 Di Francesco esplode un gran tiro dal limite con Berisha che risponde, il portiere albanese si ripete 2 minuti dopo su Destro, che davanti a lui calcia debolmente, facendosi parare il tiro. Al 48′ Kurtic ha una clamorosa occasione per chiuderla, ma lanciato in campo aperto sbaglia il controllo, accentrandosi troppo e favorendo la chiusura di Taider. È l’ultima occasione del match che si chiude col 3-2 che manda in orbita l’Atalanta.

ATALANTA – BOLOGNA 3-2 (2-1)

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 6; Toloi 6 (63′ D’Alessandro 6), Caldara 6.5, Masiello 6; Conti 7, Kessié 6 (22′ Cristante 6.5), Freuler 6.5, Spinazzola 6.5; Kurtic 6.5, Gomez 7; Petagna 6.5 (72′ Grassi ). All. Gasperini 6.
A disp.: Cabezas, Gollini (P), Hateboer, Konko, Migliaccio, Mounier, Paloschi, Pesic, Raimondi.

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 5.5; Mbaye 5.5 (74′ Krafth sv), Gastaldello 5.5, Maietta 5.5, Masina 6; Dzemaili 6, Viviani 5.5 (83′ Petkovic sv), Taider 6; Di Francesco 6.5, Destro 6.5, Krejci 6 (Okonkwo sv). All. Donadoni 6.
A disp.: Donsah, Monari (P), Oikonomou, Ravaglia, Sadiq.

ARBITRO: Carmine Russo (Nola)

MARCATORI: 3′ Conti (A), 14′ Freuler (A), 16′ Destro (B), 61′ Di Francesco (B), 75′ Caldara (A)

AMMONITI: Caldara (A), Dzemaili (B), Gastaldello (B), Mbaye (B), Masiello (A)

ESPULSI:

NOTE: Recupero 2′ pt, 5′ st

TOP 90ESIMO – Gomez: il solito Papu, che mette lo zampino su ogni gol bergamasco; un’altra prova di forza che conduce i suoi al quarto posto momentaneo.

FLOP 90ESIMO – Da Costa: non un disastro, ma in un Bologna comunque discreto si differenzia per i 3 gol nei quali ha qualche responsabilità.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008