L’amministratore delegato dell’Atalanta Luca Percassi ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de l’Eco di Bergamo, con cui ha trattato numerosi argomenti. Di seguito le sue parole: “Siamo davvero felici, sabato notte sono andato anch’io in piazza a guardarmi in giro ed è bello vedere la tua gente che festeggia un traguardo incredibile. Allo stadio invece un po’ di delusione per il pareggio? Ha fatto capolino un po’ di amarezza, ma è comprensibile. L’importante è che sia durata pochi attimi, perché l’Europa è molto più grande di un gol irregolare subito nel finale. E poi ovunque adesso parlano dell’Atalanta e di Bergamo. Questo per la nostra famiglia è un grande motivo d’orgoglio“.

L’Atalanta come il Sassuolo? Il Sassuolo è una buonissima squadra e l’ha dimostrato vincendo sul campo dell’Inter. Ma in autunno è stato sfortunato, ha avuto molti infortuni. Spero che non ci capiti… Rinforzi per la prossima stagione? Ne abbiamo già parlato, soprattutto con il mister, e lui insiste con la sua linea: 22 giocatori più i portieri, tanto se necessario si potrà attingere al vivaio. No, il tema è un altro. Il livello medio dell’organico? Esatto. Il tema sarà avere un organico con valori vicini, perché i tanti impegni finiranno comunque per concedere delle opportunità un po’ a tutti. Mercato di spessore?  La nostra linea è chiara e la ribadiremo in ogni occasione: vorremmo provare a giocare l’Europa con questo organico, se possibile senza fare movimenti“.

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008