Il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport, in merito alla stagione appena conclusa. Queste le sue parole riportate da Skysport: “Quella appena conclusa è stata un’annata entusiasmante: siamo arrivati settimi in campionato e in semifinale di Coppa Italia, abbiamo giocato alla pari con il Borussia Dortmund. Mostrando sempre un gioco di livello. A Bergamo si respira un’aria speciale. L’Atalanta sta diventando un modello basato su orgoglio e senso di appartenenza.  Lo si percepisce da quanti oggetti con il marchio nerazzurro vengono venduti in occasione di ricorrenze varie. Milan escluso dalle coppe e Atalanta direttamente ai gironi di Europa League? Non entro nel merito della questione, posso dire che ci sono regole che vanno rispettate. Ma comunque mi spiacerebbe, perchè il Milan ha ottenuto il sesto posto sul campo. Noi siamo concentrati sui preliminari: l’inizio della preparazione è fissato per il primo luglio”.

Il presidente Percassi, poi, parla del rinnovo di Gasperini: “Come lo abbiamo convinto a restare? C’è sempre stato un ottimo rapporto, sono bastate poche parole. E pensiamo anche di allungargli il contratto”. Il presidente nerazzurro prosegue: “Contiamo di superare quota 14 mila abbonamenti, i prezzi saranno in linea con quelli dello scorso campionato. Il bilancio del 2017? Benissimo anche quello: abbiamo chiuso il 2017 con 150 milioni di fatturato e 27 di utile netto. Ci sono le Le condizioni per innescare un circolo virtuoso: reinvestire in strutture quello che si guadagna. In due anni spenderemo 50 milioni per Zingonia, l’Academy e lo stadio”.

Infine, parola al calciomercato: “Cristante in partenza? Mah, non so cosa può accadere. Certo che sarebbe un peccato perderlo: è un talento incredibile, Gasperini gli ha cambiato il motore. Sin da prima che cominciasse, da quando gli ha parlato a Torino per capire se era da Atalanta. Papu Gomez e Ilicic non si toccano, sono incedibili. Mancini può essere il  nuovo Caldara. Barrow? E’ stato devastante  in Primavera, ed è  andato bene anche in A. Su quali giovani punteremo nella prossima stagione? Butto lì qualche nome: Pessina, Valzania, Kulusevski. Andranno con la prima squadra. Soriano possibile acquisto? Non c’ è solo lui, fa parte di una lista. E puntiamo anche a un esterno e un attaccante”

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008