Il direttore sportivo dell’Atalanta, Gabriele Zamagna, ha parlato ai microfoni di TMW Radio dopo il premio Viareggio Sport.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “A Viareggio ho trascorso tre anni bellissimi della mia carriera calcistica. Sono onorato di tornare qui in qualità di rappresentante dell’Atalanta, è una grande soddisfazione e anche un grosso impegno. Bergamo ci spinge, abbiamo una proprietà forte, coraggiosa e seria che sta dimostrando il suo amore per i colori nerazzurri”.

Stagione? Stiamo facendo delle cose straordinarie anche quest’anno. C’era il timore di avere contraccolpi o in Europa o in Serie A, ma abbiamo gli stessi punti di una squadra importantissima come il Lione, mentre in campionato siamo dalla parte sinistra della classifica. Da quando la famiglia Percassi ha preso le redini dell’Atalanta la categoria viene sempre mantenuta e ogni anno si cerca di alzare l’asticella”.

Mercato? “Siamo concentrati sul campo, non è il momento di parlare di mercato. Abbiamo la fortuna di avere dei giovani bravi e interessanti che grazie al gioco spumeggiante di Gasperini si stanno valorizzando al massimo. A fine anno faremo delle valutazioni, consapevoli che la volontà è quella di creare una squadra sempre più forte”.

Ilicic? “Ha portato esperienza e qualità nel nostro organico. Il suo valore è riconosciuto da tutti, lo reputo uno dei migliori giocatori in Italia”.

VAR? “Il giudizio è positivo. Tutti avevamo richiesto l’utilizzo della tecnologia, bisogna perfezionarla. Penso che stia dando già un grosso contributo di regolarità al campionato”.

Europa League? “Non ci aspettavamo di fare così bene nel girone che ci è toccato. Siamo capitati in un girone proibitivo, il più tosto almeno sulla carta, ma siamo vicini a un traguardo storico”.

Inter? “In Italia partite scontate non ce ne sono, è dura per tutti. Lo abbiamo visto ieri, quando la SPAL è venuta a fare la sua prestazione a Bergamo. Con l’Inter proveremo a giocarcela, niente è impossibile”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, nel 2021 si laurea in giurisprudenza. Ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore". Attualmente frequenta un master presso la 24OreBusinessSchool.