Atalanta, dal baratro del 22 Ottobre agli Ottavi di Champions: continua la favola nerazzurra

Non sono passati neanche due mesi dallo scorso 22 Ottobre, giorno dove l’Atalanta di Giampaolo Gasperini usci’ dall’Etihad Stadium con una netta sconfitta per 5 a 1. Il club nerazzurro si ritrovò ad aver subito ben 11 gol in 3 gare ed ottenuto 0 punti, debuttando cosi nel peggiore dei modi nella sua prima Champions League della storia. Sui social e tra i vari media piovevano accuse e critiche a quella squadra che troppo facilmente avevano collegato ad una nuova “Favola” e che invece sembrava essere l’ennesima comparsa italica nella massima competizione europea.

E invece ancora una volta i nerazzurri hanno stupito, ribaltando ogni pronostico, e hanno ottenuto una storica quanto clamorosa impresa. Con la vittoria in Ucraina, Gasperini & i suoi ragazzi, approfittando anche della vittoria del Manchester City a Zagabria, hanno ottenuto una storica qualificazione agli Ottavi di Finale. Nonostante l’assenza del bomber della squadra Duvan Zapata i nerazzurri hanno espugnato lo stadio dello Shakhtar con un netto 0-3: possesso palla, gioco sulle fasce e grande velocità per una squadra che ogni giorno continua a sorprendere. In questi anni tanti sono i giocatori ad aver lasciato Bergamo, ma la squadra, nonostante tutto, ha continuato a migliorare. Via Caldara, Conti, Gagliardini, Kessiè (senza dimenticare il giovanissimo Bastoni), ma la squadra cresce e continua a stupire. A chiarire cosa rappresenta il mondo Atalanta ci ha pensato il capitano Alejandro “Papu” Gomez che ieri nel post-partita ha commentato cosi:

Veniamo tutti dal basso, nessuno è una figura straordinaria. Qui è tutto figlio del lavoro e del sacrificio. Sappiamo quanto abbiamo lottato per meritarci questo”.

Questa è l’Atalanta, i giocatori vanno e vengono, ma avanza un progetto che cresce anno dopo anno con l’aiuto della famiglia Percassi, protagonista in quella che da favola sta diventando una delle realtà più belle del calcio italiano. Chiariamo che il girone degli orobici non era insormontabile, l’Atalanta è passata con soli 7 punti approfittando del dominio del City di Guardiola. Gasperini ed i suoi ragazzi però non si sono arresi ed hanno realizzato un’impresa inaspettata. Gli Ottavi di Champions League ritroveranno cosi un palcoscenico straordinario come San Siro dopo cinque anni, quando l’ultima volta ci fu la sfida tra Milan e Atletico Madrid della stagione 2013/2014. L’Atalanta può continuare a stupire e agli Ottavi magari con un sorteggio favorevole può provare a sognare qualcosa in più… D’altronde Gasperini e i suoi uomini hanno già dimostrato di essere capaci di compiere grandi imprese ed ora i nerazzurri non hanno niente da perdere e possono stupire tutta Europa.

CONDIVIDI
Salve a tutti, mi chiamo Mario e sono un grande appassionato di calcio. Inoltre mi interesso anche ad altri sport come tennis, basket e nuoto. Per il futuro il mio sogno è diventare un grande giornalista sportivo. Non dico la squadra del mio cuore, sta a voi indovinarla... :=)

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008