#AscoliSpezia 3-1 – Il Picchio la spunta in una gara infuocata. Cronaca e tabellino del match

dig

Si è concluso da poco sul risultato di 3-1 il match tra Ascoli e Spezia, valevole per la quattordicesima giornata del campionato di Serie B. Decisive ai fini del risultato le reti di Ardemagni, Cavion e Padella per i padroni di casa e di Okereke per gli uomini di Marino. La squadra di Vivarini con questi tre punti approda momentaneamente in zona play-off.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO TEMPO – Pronti, via e Ascoli subito in vantaggio. Dopo appena 50 secondi Ardemagni raccoglie un tiro sporco di Ninkovic e, tutto solo davanti a Lamagna, non fallisce. Centesima realizzazione in Serie B per il bomber ex Avellino. Lo Spezia reagisce subito e al 5’ va vicino al pareggio: imbucata per Okereke, che a tu per tu con Lanni spara addosso all’avversario. All’8’ azione spettacolare dei padroni di casa: Ninkovic per Ardemagni, che di tacco la lascia a Ngombo; il tiro in diagonale del numero 39 termina a due dita dal palo. I ritmi si abbassano nei minuti seguenti, con entrambe le squadre che provano a gestire il pallino del gioco. Picchio vicino al raddoppio al minuto 26: invenzione di Ninkovic, che disegna un filtrante in profondità per Ardemagni; stavolta, però, il capitano bianconero deve fare i conti con un ottimo intervento con i piedi di Lamanna. Risposta della squadra ospite due minuti dopo, con Mora che non riesce a inquadrare la porta dopo una girata al volo su suggerimento di Gyasi. Al 31’, dopo una respinta della retroguardia ascolana, ci prova Ricci dai venti metri, ma Lanni blocca in presa bassa.

SECONDO TEMPO – Così come accaduto nel primo tempo, pronti via e l’Ascoli trova il gol. Stavolta è una magia di Michele Cavion, che fa partire un tiro a giro dalla distanza che si infila sotto l’incrocio. Al 48’ brutta ingenuità di Ninkovic, che si fa ammonire due volte nel giro di pochi secondi e lascia i suoi in dieci uomini. Lo Spezia alza il baricentro e prova a rendersi pericoloso. Al 56’ Okereke supera Lanni con un tocco morbido e accorcia le distanze. Vivarini risisistema i suoi con i 4-4-1 inserendo Padella per rinforzare il pacchetto difensivo. Spezia pericoloso al 64’ con un tiro da fuori di Gyasi che termina di poco alto. Al 67′ si ristabilisce la parità numerica: mischia in area di rigore, resta a terra un calciatore dell’Ascoli e Illuzzi espelle Bidaoui. Gara particolarmente accesa. Al 70′ Okereke sfiora il pareggio con un diagonale che termina a lato di un soffio. Cinque minuti dopo ci prova Augello dal limite, ma si salvano ancora i padroni di casa. Spinge lo Spezia, arretra l’Ascoli che difende con le unghie e con i denti. Al terzo minuto di recupero Padella fa esplodere il Del Duca con una cavalcata in campo aperto: il numero 14, arrivato a tu per tu con Lamanna, inganna l’estremo difensore e deposita in rete a porta sguarnita. Finisce 3-1 dopo sei minuti di recupero.

TABELLINO E PAGELLE

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni 6; Laverone 6 (59’ Kupisz 6), Brosco 6, Valentini 6,5, De Santis 6; Addae 6,Troiano 7, Cavion 7,5; Ninkovic 5; Ngombo 6,5 (59’ Padella 7), Ardemagni 7 (85′ Rosseti sv). A disp.: Bacci,Perucchini, Carpani, Rosseti, Quaranta, Casarini, Parlati, Beretta, Frattesi, Sarli. All.: Vivarini.

SPEZIA (4-3-3): Lamanna 5; Vignali 6, Giani 6, Capradossi 6,5, Augello 5,5; Bartolomei 5,5 (75′ Pierini 6), Ricci  6,5, Mora 6,5 (85′ De Francesco sv); Gyasi 6 (85′ Gudjonsen), Okereke 7, Bidaoui 5. A disp.: Manfredini, Barone, Crivello, Pierini, Terzi, Bastoni, De Col, Acampora, Bachini. All.: Marino.

MARCATORI: 1’ Ardemagni (A), 46’ Cavion (A), 56’ Okereke (S), 93′ Padella (A).

AMMONITI: 47’ Ninkovic (A), 57’ Okereke(S), 85′ Lanni (A), 90′ Rosseti (A), 94′ Padella (A).

ESPULSI: 48’ Ninkovic (A) per doppia ammonizione, 67’ Bidaoui (S).

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta.

TOP90ESIMO – CAVION.

FLOP90ESIMO – NINKOVIC/BIDAOUI.