Brutta notizia in casa Ascoli, il difensore Andrea Mengoni sarà costretto a fermarsi per problemi cardiaci.

Dopo la non convocazione per l’amichevole contro la Salernitana, e le prime voci sui possibili problemi al cuore, adesso arriva la conferma sui presunti problemi cardiaci occorsi al difensore del Picchio.

Mengoni, durante la visita di idoneità agonistica effettuata al Centro di Medicina dello Sport di Ascoli, ha mostrato aritmie, non presenti nei precedenti controlli. Un allarme che sembrava di poco conto tanto che si è atteso un nuovo esame lunedì prima di emettere un verdetto. La situazione infatti poteva ricomporsi già con il secondo controllo se fosse risultato positivo.

Nel sito della società è apparso un comunicato ufficiale sull’accaduto: “Gli esami effettuati sono apparsi tranquillizzanti per il futuro dell’atleta, trattandosi con ogni probabilità di un fenomeno aritmico transitorio dovuto ad una infezione di natura virale con febbre, contratta verso il termine delle vacanze. Il giocatore dovrà tuttavia osservare un periodo di completo riposo di 30-40 giorni, al termine del quale verranno ripetuti i necessari controlli”.

Situazione molto simile a quella di Patrick Shick della Sampdoria costretto anche lui a rimanere a riposo per un mese e a rinunciare così al trasferimento alla Juventus, e fortunatamente meno grave di quella di Andrea Catellani della Virtus Entella che invece ha dovuto annunciare il suo ritiro dal calcio proprio per sopraggiunti problemi cardiaci a soli 29 anni.

 

CONDIVIDI
Di Catania, appassionato di calcio a livello internazionale ma interessato a tutti gli sport, passione per il giornalismo sportivo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008