(ANSA) – ROMA, 8 GEN – “Io candidato? La candidatura è una cosa, il consenso è un’altra. Ti devono indicare le persone”. Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, liquida con questa battuta chi gli chiede se si candiderebbe alle elezioni della Figc del 29 gennaio.

Il patron laziale è comparso in via Allegri oggi in concomitanza con il consiglio federale e al termine si è intrattenuto in un breve colloquio all’esterno con il numero uno dell’Aiac, Renzo Ulivieri, e con quello dell’Aic, Damiano Tommasi.

La prossima tappa è rappresentata dall’assemblea di Lega di A di mercoledi: “Mercoledì c’è un’assemblea – ha concluso Lotito – lavoreremo per l’interesse del calcio italiano”.

Fonte: Ansa

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.