Serie A, Juric: “Calcio comandato dalle televisioni, ma il Napoli doveva essere forte mentalmente. Juve strepitosa”

Juric

In uno dei campionati più accesi e combattuti degli ultimi anni non sono mancate le polemiche, a partire dalle decisioni arbitrali fino alla mancata contemporaneità delle gare di Juventus e Napoli.

Ivan Juric, ex tecnico del Genoa, ha parlato della lotta Scudetto ormai conclusasi ai microfoni di Radio Crc, commentando anche quest’ultimo aspetto:

“Il Napoli non ha sbagliato nulla in campionato, è la Juventus che è micidiale e vince anche quando non gioca bene. Il problema quindi è stata la Juventus, ma la strada del Napoli è quella giusta e non bisogna cambiarla. 

Il Napoli comanda sempre le partite, ma quando l’attacco gira meno bene viene fuori qualche problemino perché non si concretizza quanto si crea, ma è sempre difficile affrontare gli azzurri. Credo che Sarri stia lavorando benissimo perchè le grandi squadre giocano come il Napoli. 

Il calcio è comandato dalle televisioni e se accetti di guadagnare tutti questi soldi devi accettare anche la non contemporaneità delle partite. Poi, la testa gioca un ruolo fondamentale nel calcio e se proprio c’è da trovare una pecca in questa squadra è la poca freddezza dimostrata per esempio a Firenze. Pensavo che lo scudetto lo vincesse il Napoli quest’anno, ma va detto che la Juve è strepitosa e chi gioca in questo club diventa mentalmente forte”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.