90esimo – #SassuoloInter – Caputo: “Proviamo rammarico, dobbiamo avere l’atteggiamento degli ultimi 20 minuti”

Al termine della sfida Sassuolo-Inter, terminata 3-4 in favore dei nerazzurri, il bomber neroverde Francesco Caputo si è fermato a parlare con i giornalisti in zona mista.

Queste le parole dell’attaccante che abbiamo raccolto:

Avete fatto tre gol ad una delle difese più forti della Serie A. Il loro centrocampo non chiudeva bene?


“Quando sei in campo non riesci ad analizzare bene la partita, se rivedo la gara sarà più facile capire gli errori. Credo che fare 3 gol ad una squadra come l’Inter, con una delle migliori difese del campionato, e non raccogliere neanche un punto possa farci provare rammarico. Loro già sono una squadra forte, se concedi spazio e dai loro la possibilità di andare in vantaggio è dura. Noi sul 4-1 ci abbiamo creduto, lo abbiamo dimostrato, lo avevamo dentro. Dobbiamo avere un atteggiamento del genere dal 1’, avremmo ottenuto qualcosa in più.”


Partita particolare, iniziata con il tributo a Giorgio Squinzi. Ha pesato questo a livello emotivo?


“È stato proprio un periodo diverso, ci siamo solo allenati per 3 settimane, è stato strano. Tenevamo tantissimo a fare una bella partita, soprattutto sapendo quanto teneva il Presidente alla partita contro l’Inter. Noi abbiamo messo tutto, lo abbiamo dimostrato e per poco non abbiamo portato a casa un risultato importante. Eravamo sotto 4-1, arrivare al 4-4 sarebbe stato fantastico.”


C’è stata forse fragilità difensiva più che fragilità in fase difensiva.


“Non è la prima volta che ci capita, è già successo più di una volta, dobbiamo cercare di analizzarla nel dettaglio. Fare 3 gol all’Inter e non fare punti non è da tutti. C’è tanto rammarico, dobbiamo analizzare glj errori.”

La gara di Verona è già decisiva?


“Ogni gara è importante per svoltare, ci aspetta una trasferta insidiosa e delicata, sappiamo come giocano le squadre di Juric. È una partita tosta, dobbiamo metterci cattiveria, che finora ci è mancata.”

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008