Quest’oggi, alle ore 15:00, noi di Novantesimo.com eravamo presenti a Casa Milan per assistere alla conferenza stampa di presentazione degli ultimi tre acquisti del Milan: Tiemuoe Bakayoko, Diego Laxalt e Samu Castillejo.

Lo spagnolo rivela il suo grande attaccamento alla maglia rossonera: “Quando ero piccolo vedevo giocatori come Maldini e come Gattuso che erano un riferimento per me. Sono circondato da grandi campioni. Ci stanno trattando in maniera ottima e non vedo l’ora di iniziare”.

Su dove si trova meglio in campo: “Nella Liga ho giocato quasi tutto l’anno destro. La cosa importante è giocare al meglio possibile. La posizione dipenderà dal Mister. Mi impegnerò al massimo”.

Sulle parole di Bonera: “Lui ha giocato moto anno qui. Mi ha parlato bene della città e dei tifosi. HO solo feedback positivi. Spero che questa esperienza sia gratificante”.

Sulla scelta del numero 7: “Credo sere qui sia sia la cosa più importante. Il numero è una cosa secondaria”.

Su San Siro: “Non vedo l’ora di poter mettere piede in campo con i miei compagni”.

Se ha un modello a cui si rifa per trarre ispirazione: “Io sono una persona molto normale, mi piace la famiglia, lavoro sodo e sono umile. La cosa più importante nel calcio è essere una persona onesta e buona. Cercherò di fare in modo che il club sia orgoglioso di me. So che non è stato facile farmi arrivare qui”.


CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008