90esimo #LuganoZurigo 1-0: Covilo subito decisivo!

Lo Stadio comunale di Cornaredo ha ospitato la partita tra FC Lugano e FC Zurigo. Gli uomini di Magnin, che saranno all’opera anche in Uefa Europa League, puntano ad ottenere un piazzamento europeo; quelli di Abascal hanno come primo obiettivo quello di agguantare la salvezza. 

La fisiologica fase di studio durante la quale le due compagini prendono le misure tanto del campo quanto degli avversari si è protratta oltre ai classici primi quindici minuti. Solo al 31′ si è prodotto il primo tentativo degno di nota, rappresentato da un tiro da fuori area da parte di Mihajlovic, alzato in corner da Brecher. 
Al 34′ uno scatenato Crnigoj ha inscenato una sgroppata da centometrista: involatosi verso la porta non è tuttavia riuscito a trovare né il gol né l’assist.
Il Lugano si è fatto preferire e, dopo una bella combinazione al 40′, Gerndt ha ricevuto palla da Sabbatini e, defilato sulla sinistra, ha colpito la rete laterale mancando il bersaglio grosso. La rete era nell’aria e, al 44′, è caduta: un calcio d’angolo di Sabbatini è stato sporcato e Covilo, eludendo la marcatura di Nef, ha segnato di testa.

Nella seconda frazione lo Zurigo, chiamato a recuperare lo svantaggio, è sceso in campo con un’attitudine più propositiva, tuttavia ha prodotto poche ed infruttuose occasioni da gol. I padroni di casa, pur non avendo stabilmente in mano le redini dell’incontro, hanno corso pochi rischi e sono andati in due occasioni vicini alla rete: al 72′ Brecher in uscita ha neutralizzato un tiro di Gerndt e al 94′ Bottani, servito benissimo da Sabbatini, ha provato un maldestro pallonetto.  

Il Lugano ha ottenuto tre fondamentali punti e si è dimostrato solido e, a tratti brioso. Lo Zurigo non è riuscito a liberarsi dalle maglie bianconere e torna Oltralpe a mani vuote. 

FC Lugano (35-2): Baumann 5.5; Yao 6, Daprelà 6.5, Maric 6; Mihajlovic 6, Sabbatini 7, Covilo 7.5, Vecsei 6 (88′ Abedini s.v.), Masciangelo 6.5 (68′ Brlek 6); Crnigoj 6.5, Gerndt 6 (75′ Bottani 5.5). A disp.: Russo; Amuzie; Junior, Janko. All.: Abascal.

FC Zürich (3-5-2): Brecher 6; Kryeziu M. 5.5, Nef 5, Pa Moudu 5.5; Schönbächler 5.5 (61′ Kololli 5.5), Palsson 5.5 (71′ Marchesano 5.5), Domgjoni 5.5 (78′ Aliu s.v.), Kryeziu H. 5.5, Winter 5.5; Khelifi 5.5, Odey 6. A disp.: Vanins; Maxso, Guenouche; Rexhepi. All.: Magnin.

ARBITRO: Sig. Klossner (Zürcher, Wicht, Fähndrich)

MARCATORI: Covilo (FCL) al 44′

AMMONITI: Schönbächler (FCZ) al 2′, Kryeziu H. (FCZ) al 72′; Baumann (FCL) al 73′; Kololli (FCZ) al 73′; Daprelà (FCL) al 76′, Yao (FCL) all’89’

ESPULSI: –

NOTE: Recupero: 1′, 6′; 3’348 spettatori

TOP NOVANTESIMO: Covilo 7.5 – Bagna con una rete il suo debutto e, in generale, si dimostra un elemento che sa abbinare quantità e qualità.

FLOP NOVANTESIMO: Nef 5 – Guida la difesa zurighese ma ha la colpa di perdersi Covilo in occasione della rete. 

CONDIVIDI
Luganese, alle prese con gli studi di Diritto a Neuchâtel, nel proprio tempo libero unisce volentieri i suoi interessi per la scrittura e per il calcio, occupandosi della squadra della sua città.