90esimo- Juve Stabia-Viterbese(4-0): poker e primo posto in classifica, è festa gialloblu. Ma la Viterbese esce a testa alta

A tre punti dalla vetta, la Juve Stabia ha la chance, questa sera, di raggiungere il primato in classifica accanto al Rende: gli uomini di Caserta affrontano la Viterbese nel recupero della seconda giornata di campionato. Rispetto al match con il Catania, Caserta conferma gli 8/11esi della squadra: spazio a Aktaou, Vicente ed Elia dal primo minuto. In panchina: Mastalli e Viola, mentre è out Marzorati.

PRIMO TEMPO

Sotto un’incessante pioggia, le due squadre scendono in campo a viso aperto: i ritmi sono subito alti. Parte bene la Viterbese, che già nei primi minuti spaventa il Menti con Roberti, che di testa sfiora il palo. All’12’ ancora gli ospiti in avanti: un buon De Giorgi tenta la conclusione, ma Branduani non si lascia sorprendere. All’22’ arriva la prima vera occasione per la Juve Stabia: in area, in mezzo a tre, Paponi si gira e tenta la conclusione: il tiro, troppo forte, vola in alto sulla traversa. I minuti passano, le due squadre prendono coraggio: a Cenciarelli risponde Carlini. In entrambi i casi, però, le azioni si concludono con un nulla di fatto. All’44’ la svolta: l’arbitro fischia fallo su Paponi in area, dubbio. Gariglio conferma la sua decisione e dà rigore alle vespe. Sulla battuta il numero 10, oggi anche capitano per l’occasione: il tiro è molto forte, centrale. Il portiere ospite, però, non ci arriva e il Menti può esultare.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo, la Juve Stabia esce galvanizzata dallo spogliatoio, trascinata da un super Daniele Paponi. La Viterbese, però, rimane in partita: prima Sini e poi Saraniti hanno l’occasione di portare il match sulla parità. Al 64’ è Paponi a tranquillizzare i suoi: l’attaccante gialloblu controlla il pallone e tira forte sotto la traversa, nulla può Forte. E’ 2-0 vespe. E’ poi goleada gialloblu: al 79’ Viola appoggia la palla in rete, su finta sempre del solito Paponi. La chiude Giacomo Calò, con un tiro a giro che fa strizzare gli occhi ai tifosi stabiesi. Il match termina 4-0: un parziale duro, molto duro, nei confronti della Viterbese, forse poco generoso, per una squadra che è stata protagonista fino al 2-0. Festeggia, invece, la Juve Stabia, che raggiunge la vetta, insieme al Rende, a 26 punti in classifica.

Juve Stabia(4-3-3): Branduani; Vitiello(Schiavi), Troest, Allievi, Aktaou(65’ Viola); Calò, Vicente(64’ Mezavilla), Carlini(77’ Castellano); Di Roberto(46’ Mastalli), Paponi, Elia.
A disp: Venditti, Schiavi, Ferrazzo, Stallone, El Ouazni, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Mastalli, Lionetti, Mezavilla.
All: Fabio Caserta.

Viterbese(4-3-1-2): Forte; De Giorgi, Rinaldi, Sini, De Vito; Cenciarelli(57’ Pacilli), Palermo, Baldassin(57’ Vandeputte) ; Damiani(46’ Bovo), Roberti(70’ Polidori), Saraniti.
A disp: Schaeper, Atanasov, Perri, Ngissah, Bovo, Vandeputte, Milillo, Messina, Polidori, Pacilli, Otranto, Molinaro.
All: Stefano Sottili

Arbitro: Matteo Gariglio di Pinerolo. Assistenti: Fabio Pappagallo di Molfetta, Lucia Abruzzese di Foggia.

Marcatori: Paponi(Js), Paponi(js), Viola(Js), Calò(Js)

Ammoniti: De Giorgi(Vi), Palermo(Vi), Allievi(Js)

Espulsi: nessuno.

Top90esimo: Paponi. Doppietta e un quasi assist per festeggiare in una grande notte per lui.

Flop90esimo: Elia. Giovane, molto giovane: tanto impegno, ma impreciso quando c’è da servire i compagni. Ci sarà tempo per migliorare.

CONDIVIDI
Vincenzo, classe 1998, amante del bel calcio e della Juve. Il mio preferito: Roberto Baggio, IL GIOCATORE.