90esimo – Juve Stabia-Casertana, DG Filippi: “Una sconfitta ci avrebbe penalizzato troppo, ho visto un grande cuore”

tifosi juve stabia

Loro hanno un po’ provocato?

“Mi pare normale quando la posta in palio è alta… Troest ha detto di aver subito qualcosa di brutto, ma resta in campo. Meglio parlare del calcio giocato: si è vista una grande Juve Stabia, il risultato ci avrebbe punito oltre misura se avessimo perso.”

L’infortunio di Canotto?

“Gli si è girata la caviglia, ora dovremmo valutare. L’infortunio non ci ha permesso di giocare in superiorità numerica. La squadra oltre alla grande partita ha mostrato grande cuore, possiamo fare tanta strada. Bisogna fare un plauso anche al grande pubblico che ha incitato lungo i 90 minuti la squadra e l’ha trascinata al pareggio.”

Con l’occasione di Mastalli credeva al colpaccio?

“Io ci credo fino a quando l’arbitro non fischia, si può segnare anche su un rinvio sbagliato. Sono sempre ottimista e sono contento per la grandissima prestazione, hanno giocato in 14 ed anche la panchina era coinvolta. Sembrano frasi di circostanza ma è la realtà.”

Come giudica l’esultanza di Castaldo da ex?

“Non sono così d’accordo che non si debba esultare, se ha deciso di esultare si sarà sentito beccato dal pubblico durante la partita. I giocatori sono esseri umani, non giustifico l’esultanza ma ognuno fa ciò che si sente.”

L’arbitro?

“Ha perso un po’ il gioco, con molti giocatori sanguinanti. Non credo abbia favorito la Juve Stabia, né penalizzato la Casertana. Ma sono umani, possono sbagliare”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.