90esimo – #EntellaCremonese, Tesser: “C’è rammarico. Obiettivo? Rimane la salvezza”

Novantesimo.com era presente a Chiavari per la partita tra Entella e Cremonese, valida per la decima giornata di Serie B. Durante il post-gara ha parlato il mister degli ospiti Tesser. Ecco le sue parole:

Prestazione positiva anche stasera, al di la dell’episodio sul goal. 

“Sono soddisfatto della prestazione, l’atteggiamento giocarla per vincerla senza troppi tatticismi. Quello che chiedo ai miei è giocarsi la partita. Penso l’abbiamo fatta bene, trovato il vantaggio senza soffrire grandi pericoli loro, il portiere ha fatto parate importanti Abbiamo preso un goal su ripartenza perché era un azione nostra e sono ripartiti loro, probabilmente viziata da un fallo di mano. Ci può stare che l’arbitro sbagli: questa volta ha danneggiato noi, spero che la prossima volta giri dalla parte contraria. Nessuna polemica nel merito ma mi sembrava giusto dirlo.”

“C’è rammarico – spiega Tesser – perché fino in fondo ci abbiamo provato e preso anche una traversa nel finale. Direi che abbiamo creato molte più palle goal ma sono contento perché l’Entella è una buonissima squadra”

Nell’azione del loro goal c’era un loro uomo libero in area. Qualcosa non ha funzionato nei meccanismi?

“Sì vero, nel calcio d’angolo non c’è stato uno scivolamento però era l’uomo più esterno, ha fatto un gran goal Mirko (Eramo, ndr). E’ chiaro che quando prendi goal è perché sbagli qualcosa altrimenti finirebbero sempre 0-0 a meno di una prodezza di un giocatore”

Notizia positiva è sicuramente che si è sbloccato Paulinho

“La cosa più bella è stato l’atteggiamento su un campo difficile per tanti motivi. C’era però un approccio dove da varie partite sta dando grande intensità e siamo riusciti a mantenere questa mentalità che ci stava premiando”

Rispetto alla sfida di Bari, la prestazione di stasera è stata sicuramente in progresso

“A Bari abbiamo giocato una partita tatticamente perfetta. Subito solo due tiri in porta in 90 minuti contro una squadra che ha sempre vinto in casa. Eravamo stati meno propositivi. Oggi abbiamo attaccato un po’ di più anche se potevamo fare meglio nel primo tempo, soprattutto l’ultimo passaggio per ripartire”

Forse è solo prematuro ma questa Cremonese dove può arrivare?
“L’obiettivo rimane la salvezza tranquilla dichiarata ad inizio stagione, qualcuno ha voluto pomparci perché negli ultimi anni le neo-promosse hanno sempre fatto cose importanti. Non siamo l’unica, noi ce la giochiamo partita per partita. Dobbiamo lavorare bene in settimana e dimostrarlo nel week-end. Dove arriveremo lo deciderà il campo ma noi ci poniamo l’obiettivo dei 50 punti”

 

Guarda Anche...

CONDIVIDI