Domenica 22 agosto partirà il nuovo campionato di Serie A, con le prime partite che verosimilmente si svolgeranno il sabato precedente. In attesa di scoprire il nuovo calendario, che solitamente viene composto a fine luglio, ci addentriamo già verso la prossima Serie A, con i ritiri estivi che prenderanno il via nel prossimo mese. Ovviamente, considerando l’Europeo e la Coppa America attualmente in corso, i giocatori presenti nelle varie nazionali si aggreggeranno al resto dei compagni di club dopo aver sostenuto una vacanza che permetta ai calciatori di riprendersi dopo le fatiche nelle competizioni. Per cui all’inizio non tutte le squadre saranno al completo ma per i tifosi sarà una bella occasione di vedere i propri giocatori di nuovo all’opera, con il mercato sempre pronto a cambiare l’organico dei 20 club.

Ritiri di Serie A c’è chi va in montagna e chi non parte

Non manca molto all’inizio dei ritiri, solitamente le squadre prediligono una spedizione in alta Italia, o addirittura in Austria, per potersi allenare meglio con il giusto clima offerto dalle zone di montagna. A causa del Covid-19, però, alcune società preferiscono rimanere ad allenarsi nel proprio centro di allenamento, per ridurre i contatti con altre persone esterne alla squadra e, forse, anche per limitare i costi delle trasferte. I ritiri della passata stagione sono stati diversi dal solito, sia per date che modalità, e trovare un’adeguata preparazione non è stato di certo un lavoro facile, specie per l’abitudine che i calciatori e lo staff medico hanno assunto nel corso degli anni. Il ritiro estivo infatti è sempre stato nel mese di luglio, con date precise e con la consapevolezza di avere poi circa un mese di tempo per preparare la nuova stagione. Anno scorso invece no. Finito il ritiro, ecco che immediatamente inizia il campionato.

Date e luoghi dei ritiri dei club di Serie A

Molte squadre hanno già comunicato le date e il luogo del ritiro, altre invece devono ancora ufficializzare l’inizio degli allenamenti e il posto in cui avverrà la preparazione. Parlando delle grandi squadre del campionato italiano, l’Inter campione d’Italia si ritroverà ad Appiano Gentile l’8 luglio per il raduno. Probabile che Simone Inzaghi diriga i primi allenamenti da allenatore nerazzurro nel centro sportivo senza effettuare particolari trasferte. L’Atalanta seguirà i piani dell’Inter e preferisce mantenere la via della cautela. Gasperini potrà tornare a lavorare con i suoi giocatori il 12 luglio a Zingonia, nonostante ci siano molti nazionali in giro per il mondo che si uniranno successivamente. La Juventus deve ancora ufficializzare le date ma probabilmente si allenerà alla Continassa.

L’8 luglio sarà la data del raduno anche del Milan, i rossoneri svolgeranno gli allenamenti a Milanello. Il Napoli, così come altre squadre, ha in programma di suddividere il ritiro in due parti. Il 15 luglio Spalletti inaugurerà la sua avventura in azzurro a Dimaro, dove resterà insieme ai giocatori fino al 25 dello stesso mese. Poco più di una settimana dopo, precisamente dal 5 al 15 agosto, gli azzurri si recheranno a Castel di Sangro (Abruzzo). La Roma il 6 luglio si radunerà a Trigoria mentre la Lazio dopo anni cambia allenatore ma non luogo del ritiro, il nuovo tecnico Sarri aspetta le date ufficiali in cui allenerà i giocatori biancocelesti nell’ormai tradizionale Auronzo di Cadore.

Le tradizioni dei ritiri e raduni in Serie A

La Lazio non è l’unica squadra che si presenterà nel luogo dove per anni ha sostenuto il ritiro estivo. La Fiorentina tornerà a Moena e si allenerà dal 17 al 31 luglio. La Sampdoria rimane fedele a Ponte di Legno, gli allenamenti prenderanno il via probabilmente nella seconda metà di luglio. Il Cagliari rimane in Sardegna per pochi giorni (ad Aritzo dal 27 al 31 luglio) e successivamente si sposterà, come accaduto gli scorsi anni, a Peio, dove sosterrà alcune amichevoli precampionato. Il Bologna non lascia Pinzolo, appuntamento dal 14 al 24 luglio. Conferma anche per il neopromosso Venezia, che si sposterà di nuovo a San Vito di Cadore, probabilmente dal 12 al 25 luglio. Il Genoa ancora una volta decide di partire per l’Austria e dal 12 al 24 luglio scenderà in campo per gli allenamenti a Neustift.

Si aspettano invece notizie ufficiali sul ritiro dell’Udinese, probabile partenza l’11 luglio e su quello del Sassuolo che, aspettando conferme o smentite definitive, dovrebbe recarsi a Vipiteno con raduno il 10 del prossimo mese. Il Verona dal 10 al 24 luglio sosterrà la preparazione a Primiero, lo Spezia invece dividerà in due parti il ritiro. I liguri dal 12 al 25 luglio suderanno a Prato allo Stelvio e riprenderanno a Ronzone il 28 per poi concludere il 7 agosto. Dal 12 al 30 luglio sarà invece il periodo del ritiro del Torino a Santa Cristina di Val Gardena, ma già dal 6 luglio i granata inizieranno un raduno allo stadio Filadelfia.

L’Empoli dovrebbe rimanere a casa, non sono previsti raduni fuori sede mentre il destino della Salernitana rimane incerto a causa della mancata cessione da parte di Lotito che rimane fondamentale per l’iscrizione dei campani al prossimo campionato di Serie A.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo