#UdinesePerugia 8-3, prima gioia per Oddo sulla panchina dei friulani: poker di Maxi Lopez

Db Bologna 09/06/2015 - play off Serie B / Bologna-Pescara / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Massimo Oddo
Condividi la notizia sui social

Si è appena conclusa la sfida del Friuli tra Udinese e Perugia, valida per il quarto turno della fase a eliminazione della Coppa Italia. A spuntarla sono stati i padroni di casa, vittoriosi con un roboante 8-3 maturato dopo aver segnato quattro reti per tempo.

Prima occasione del match che capita clamorosamente sui piedi degli ospiti, quando al 9′ Balic sbaglia un appoggio in alleggerimento e Mustacchio va vicinissimo alla rete, con la sua conclusione che esce di pochissimo al lato sfiorando il palo. Al minuto 16′ arriva la prima rete friulana, con Danilo che insacca alle spalle di un incolpevole Rosati dopo esser stato servito da Maxi Lopez sugli sviluppi di un calcio d’angolo causato da un errore difensivo di Pajac. Al 34′ calcio di rigore Udinese, con Rosati che atterra Lasagna che era scattato benissimo alle spalle della retroguardia umbra: Maxi Lopez non sbaglia, è 2-0. Sei minuti dopo terzo gol dell’Udinese, con Lasagna che mette il suo sigillo sfruttando un bellissimo assist in progressione di Jankto. Sullo scadere della prima frazione di gioco arriva la rete del Perugia, con Cerri che realizza un calcio di rigore provocato da un ingenuo fallo di mano di Nuytinck. Squadre a riposo sul parziale di 3-1.

A scendere in campo sono gli stessi 22 del primo tempo, e passano appena quattro minuti per il quarto gol dell’Udinese, messo a segno da Maxi Lopez che deve ringraziare l’assist al bacio di Lasagna che lo mette in condizione di spingere la palla alle spalle dell’estremo difensore avversario da due passi. Al 54′ arriva la seconda rete del Perugia, a dimostrazione del fatto che i ragazzi di Breda non si sono affatto dati per vinti: Mustacchio serve Cerri, atterrato da Scuffet in uscita che non prende la palla, con la stessa che va sui piedi di Bianco che da due passi mette in rete. Al quarto d’ora arriva addirittura la terza rete degli ospiti, con Mustacchio che viene servito in area da un ottimo Cerri nella circostanza, e da distanza ravvicinata lascia partire un siluro sul quale nulla può Scuffet. Passa soltanto un minuto e sul capovolgimento di fronte arriva la rete dei padroni di casa, con Maxi Lopez che realizza il suo secondo rigore di giornata, provocato da un fallo di mani di Emmanuello che, per la dinamica di come è avvenuto, ha lasciato più di qualche dubbio. Al 71′ quarta rete personale per Maxi Lopez, servito dal neo entrato Ingelsson con uno spiovente in area sul quale è rivedibile Pajac, che perde la marcatura con troppa facilità. All’82’ gioia anche per lo stesso Ingelsson, che sigla la rete del definitivo 8-3.

UDINESE (4-4-2): Scuffet 6; Larsen 6, Danilo 6.5, Nuytinck 6, Pezzella 6.5 (73′ Bochniewicz 6); Widmer 7, Fofana 6.5, Balic 5.5 (57′ Ingelsson 7), Jankto 7; Maxi Lopez 8.5, Lasagna 6.5 (76′ Ewandro 6). A disp. Borsellini, Samir, Matos, Bajic, De Paul, Alì Adnan, Barak. All. Oddo 7.5

PERUGIA (4-4-2): Rosati 5.5; Zanon 5, Belmonte 5 (57′ Casale 5.5), Dossena 5, Pajac 4.5 (87′ Coccolo sv); Bianco 6.5, Colombatto 6, Emanuello 5, Falco 6; Mustacchio 6.5 (87′ Han sv), Cerri 6.5. A disp. Nocchi, Santopadre, Carmine, Buonaiuto, Bandinelli, Terrani, Choe. All. Breda 5.5

Direttore di gara: Sig. Luigi Nasca di Bari 6

Marcatori: 17′ Danilo, 35′ rig., 49′, 63′ rig., 71′ Maxi Lopez, 40′ Lasagna, 82′ Ingelsson (U); 45′ rig. Cerri, 55′ Bianco, 61′ Mustacchio (P)

Ammoniti: Nuytinck (U); Mustacchio, Emmanuello, Casale (P)

 

Top 90esimo – Maxi Lopez 8.5: Le quattro reti messe a segno dal Galina lo candidano indiscutibilmente a migliore in campo, e chissà che non abbiano convinto mister Oddo a puntare su di lui per l’attacco della nuova Udinese.

Flop 90esimo – Pajac 4.5: Due gravi errori condannano i suoi compagni ad una sconfitta prima del tempo, un peccato proprio perché il Perugia aveva lottato strenuamente lungo tutto l’arco del match, non arrendendosi neanche sul 3-0. Ma come detto, prima il suo errore in copertura che ha scaturito il calcio d’angolo dell’1-0, poi la mancata marcatura su Maxi Lopez in occasione del 7-3 hanno irrimediabilmente macchiato la sua gara. Peggiore in campo.

Guarda Anche...

CONDIVIDI