#UdineseNapoli, Sarri: “Vinta una partita sporca. Partita con la Juve non decisiva”

Sarri

Nel post partita di Udinese-Napoli, match terminato sul risultato di 0-1, il tecnico degli azzurri Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Premium Sport. Queste le sue parole, riportate da Tuttonapoli.net:

“E’ stata una partita sporca, di seconde palle. Gli anni scorsi andavamo in difficoltà, oggi ci siamo applicati bene in difesa e siamo stati attenti. Abbiamo fatto meno qualità ma il terreno era indegno per una categoria professionistica, nonostante uno stadio bellissimo: questa è la fotografia del calcio italiano”. 

Anche questo campo è brutto? “Se voi non ve ne siete accorti dovete fare un altro lavoro!”.

La Juve avverte la pressione? Venerdì c’è il big match? “A 24 partite dalla fine la Juve non ha alcun tipo di pressione. La classifica è talmente corta che fino a ieri una squadra poteva scendere di tre posizioni. In questo momento la classifica non ha troppo valore. Certo venerdì sarà una partita importante alla quale la nostra tifoseria tiene tantissimo ma, ripeto, a sette mesi dalla fine del campionato non sarà decisiva”. 

Avrai una settimana di lavoro piena di sei giorni. “Purtroppo cinque (ride, ndr). Comunque tatticamente qualcosa di più potrò fare rispetto a quanto fatto da metà agosto ad oggi. Ormai giochiamo sempre ogni tre giorni, qualche giorno in più ci farà comodo, ma non penso che questo possa incidere sulla nostra condizione”. 

Questo Napoli sa soffrire senza brillare troppo. “Rispetto al passato siamo cresciuti. Nelle stagioni precedenti abbiamo fatto grandi partite dal punto di vista qualitativo o abbiamo perso, quest’anno invece andiamo oltre questo limite. Anche in difesa siamo cresciuti e con la nostra qualità il gol riusciamo quasi sempre a farlo”.

Quando vi stancate? “Giocando così spesso il rischio è più mentale, come esaurimento di energie nervose, che fisico. Soprattutto in Champions è così”. 

Guarda Anche...