#UdineseCagliari 0-1, Joao Pedro condanna Del Neri: tabellino e pagelle

Cagliari – Pescara

Alla Dacia Arena di Udine va in scena la 13esima giornata di Serie A, con l’Udinese di Del Neri che ospita il Cagliari di Lopez: entrambe le squadre arrivano a questo match con 12 punti, occupando rispettivamente la 13esima e la 14esima posizione in classifica (ma i bianconeri hanno una partita da recuperare). Del Neri decide di affidarsi a Perica e De Paul per supportare l’ariete Maxi Lopez, mentre a centrocampo poche novità: ci sono Jankto, Balic e Barak. Il Cagliari di Lopez si presenta, invece, con Pavoletti unica punta, supportato da Joao Pedro alle spalle; completano il centrocampo Faragò, Barella, Cigarini, Ionita e Padoin.

ANALISI DELLA PARTITA

Minuti iniziali poco concitati, con poche azioni lontano dal centrocampo. Al 9′ è l’Udinese ad avere la prima vera occasione con Maxi Lopez: l’argentino, su una ribattuta di Rafael su tiro di Barak, da pochi passi colpisce di testa, ma spedisce clamorosamente a lato. Partita molto combattuta e poco spettacolare, al 13′ arriva anche il primo giallo della gara, con Angella punito per un fallo su Joao Pedro. L’occasione arriva, però, anche al Cagliari nitidamente: cross dalla destra di Barella, sponda di Ionita e Pavoletti a rimorchio calcia sul primo palo, Bizzarri attentissimo. Cresce di intensità il match, stavolta l’occasione è per l’Udinese: botta da fuori di Barak, risposta di Rafael, sulla ribattuta arriva Widmer che si vede togliere un gol fatto ancora dal portiere brasiliano. Al 40′ si rinnova la sfida fra Bizzarri e Pavoletti: l’ex Napoli, dopo un’ottima azione rossoblu, viene servito in area dove si gira in un fazzoletto, tira verso la porta, ma il portiere argentino salva ancora. Al rientro dall’intervallo il Cagliari sembra messo meglio del primo tempo rispetto ai bianconeri e si vede: al 55′ Joao Pedro si inserisce in area sul cross di Barella dalla destra e di testa imbuca per il suo quinto gol stagionale Bizzarri, uscito totalmente a vuoto. Vantaggio Cagliari e Udinese che si trova a dover rincorrere per l’ennesima volta in questo campionato: la reazione c’è con Maxi Lopez che dal centro dell’area incrocia, ma Rafael respinge. La partita subisce un down improvviso e fino all’88’ non succede più niente. All’89 Bizzarri salva su Farias, ma nei 6 di recupero il portiere argentino si fa espellere dopo il VAR chiamato da Manganiello per un presunto contatto con Faragò: Udinese in 10 con Samir in porta.

UDINESE (4-3-3): Bizzarri 4; Widmer 4.5, Danilo 5, Samir 5.5, Angella 5; Barak 5.5, Balic 5(68′ Fofana 5.5), Jankto 5.5; De Paul 5 (79′ Bajic sv), Maxi Lopez 5 (64′ Lasagna 5), Perica 5. All. Delneri 5

CAGLIARI (3-5-1-1): Rafael 6.5; Romagna 6, Andreolli 6.5, Ceppitelli 6; Faragò 6.5, Barella 6.5, Cigarini 6.5 (83′ Dessena sv), Ionita 6, Padoin 6.5; Joao Pedro 7 (92′ Giannetti sv); Pavoletti 6 (75′ Farias 6).  All. Lopez 7

Arbitro: Manganiello

Marcatori: Joao Pedro 54′ (C)

Ammoniti: Angella 13′ (U)

Espulsi: Bizzarri 98′ (U)

Note: 6 minuti di recupero nel secondo tempo.

TOP 90ESIMO – Joao Pedro 7 : partita combattuta in cui la tecnica conta poco: il brasiliano si adatta e segna di testa il suo quinto gol in campionato. Sempre più capocannoniere di questa squadra

FLOP 90ESIMO – Bizzarri 4: Colpevole (come tutto il reparto difensivo) sul gol per l’uscita killer, nonostante in precedenza stesse conducendo una buona gara. Si macchia dell’espulsione (inutile) a 30 secondi dal termine.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.