Strinic: “Samp scelta giusta. Ho chiesto a lungo la cessione al Napoli”

Condividi la notizia sui social

Ivan Strinic, terzino approdato alla Sampdoria durante l’ultimo giorno di mercato estivo, sta attraversando un ottimo periodo di forma, così come tutta la squadra di Giampaolo, che si trova inaspettatamente a ridosso della zona Europa.

Il giocatore si è concesso ai microfoni de La Gazzetta Dello Sport, per la quale ha rilasciato dichiarazioni molto interessanti, riguardanti sia il suo nuovo club che la sua nazionale, la Croazia: “Sampdoria? Non potevo fare scelta migliore. Qui è tutto splendido per me, per la mia famiglia, per i tifosi e per la squadra. Dopo oltre un anno sono stato richiamato in nazionale ed ho conquistato il Mondiale, un’impresa eccezionale”.

Il croato ha poi proseguito: “In estate avevo altre offerte, anche dalla Fiorentina, ma qui a Genova sapevo di trovare un’idea di gioco simile a quella su cui lavoravo da anni, è stato decisivo per la mia scelta. Sarri e Giampaolo sono diversi come persone ma molto simili come allenatori. Io ho chiesto per tanto tempo al Napoli di andare via, per fortuna ci sono riuscito. Se ti alleni e non giochi, non cresci e non vedi traguardi. Ora sto bene, per un mese al Napoli ho giocato solo a calcio-tennis con Zapata. Il Bologna? È una squadra forte, dobbiamo dare il meglio: se giochiamo come contro la Juventus non ci batte nessuno. In casa siamo fortissimi, in trasferta sono mancate cattiveria e convinzione. Scudetto? Sto dalla parte dei miei amici napoletani, uno scudetto a Napoli sarebbe vissuto in modo incredibile”

Guarda Anche...

CONDIVIDI