#SampdoriaJuventus 3-2 – Brutta batosta per i bianconeri in trasferta

Torreira

Va in scena al Luigi Ferraris di Genova la partita tra Sampdoria Juventus, valevole per la 13′ giornata di campionato. Bianconeri obbligati a vincere per tenere il passo del Napoli, che nella partita di ieri ha battuto il Milan, continuando la striscia positiva. La partita termina però con un pesante 3-2 a favore dei padroni di casa, grazie alla marcature di Zapata, Torreira Ferrari. Bianconeri che invece trovano il gol grazie a Higuain su rigore a tempo praticamente scaduto, e grazie a Dybala che segna al 94′ per il definitivo 3-2.

LA CRONACA

Bianconeri che sfiorano subito il vantaggio al 2′ minuto di gioco, gran palla di Bernardeschi per Higuain, con l’argentino che però non trova la rete grazie ad un miracoloso intervento difensivo, che devia la palla quel tanto che basta per non farla entrare. Ritmi molto alti per entrambe le squadre, con gli ospiti che però hanno le azioni più pericolose, come al minuto 12, con Higuain che prova il sinistro, palla deviata in corner dal corpo di Silvestre. Dal successivo corner Pjanic, su cross di Cuadrado, prova la conclusione al volo, ma la palla termina altissima. La prima occasione dei Doriani arriva al minuto 20, cross di Bereszynski per Quagliarella che anticipa Rugani e prova la girata, anche qui la palla termina a lato. Col passare dei minuti i ritmi si abbassano leggermente, con entrambe le squadre che sembrano voler sfruttare un eventuale errore degli avversari per colpire, piuttosto che spingere come nei primissimi minuti. Al minuto 32 altra occasione enorme per la Juventus, una fitta rete di scambi veloci tra Pjanic, Khedira e Higuain permette a Cuadrado di ricevere palla proprio dall’argentino in ottima posizione, ma il colombiano non riesce a sfruttare l’1 contro 1, complice anche una deviazione fortunosa di Viviano che la devia di schiena in corner. Prima che le squadre vadano a riposo assistiamo ad un altro paio di occasioni per gli ospiti, come il tiro di Higuain dal limite in chiusura di primo tempo, ma anche qui Viviano riesce in qualche modo a neutralizzare il tiro. Squadre che dunque vanno negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

Secondo tempo che riprende gli ultimi minuti del primo, con entrambe le squadre che non vogliono sbilanciarsi troppo. Al minuto 52′ la partita però si sblocca a favore della Samp, con Zapata che trova il gol al termine di un azione estremamente confusa all’interno dell’area bianconera segnando di testa, piazzamento di Szczesny da rivedere. Lo stesso polacco però sarà autore di un ottimo intervento appena due minuti dopo, negando a Zapata la doppietta. La Juventus sfiora il pari più volte nel giro di pochi secondi, prima su cross di Lichtsteiner, con Mandzukic che però liscia di poco la deviazione sottoporta, sugli sviluppi della stessa azione i difensori Doriani respingono i tiri di Pjanic e Dybala. Altra occasione immensa per gli ospiti, su un contropiede Higuain serve Cuadrado che però non riesce ad agganciare, sprecando la possibile situazione di 1 contro 1. Appena un minuto dopo però la Samp trova il raddoppio su tiro di Torreira, palla che si infila nell’angolo destro della porta, con Szczesny che non può far nulla. La situazione per gli ospiti peggiora ancora al minuto 79, quando sugli sviluppi di una punizione Quagliarella riesce a mettere in mezzo una buona palla per Ferrari che insacca facilmente alle spalle da dentro l’area piccola. Dopo il gol del 3-0 la squadra di Giampaolo punta ad addormentare la partita per congelare il risultato. Sul finale di partita arriva il più classico dei gol della bandiera per la Juventus, rigore causato da un ingenuità di Strinic che stende Costa in’area, sul dischetto va Higuain che non sbaglia. Al minuto 94 arriva addirittura il secondo gol della Juventus, firmato Dybala, che serve però giusto ad aggiornare il tabellino visto che l’arbitro fischia la fine della partita subito dopo. Partita che finisce dunque sul 3-2 a favore dei padroni di casa.

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 6,5; Strinic 6, Ferrari 7, Silvestre 6,5, Bereszynski 6,5; Praet 5,5 (Linetty 6,5), Torreira 7, Barreto 5,5 (Verre 6), Ramirez 5,5; Zapata 7, Quagliarella 7 (Caprari s.v.). A disp.: Alvarez, Capezzi, Kownacki, Murru, Puggioni, Regini, Sala, Tozzo. All.: Marco Giampaolo 6.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny 5,5; Asamoah 5,5, Chiellini 6, Rugani 6, Lichtsteiner 5; Khedira 5, Pjanic 5,5 (Matuidi s.v.); Mandzukic 5, Bernardeschi 6 (Dybala 6,5), Cuadrado 5,5 (Costa 6,5); Higuain 6. A disp.: Alex Sandro, Barzagli, Benatia, Buffon, De Sciglio, Howedes, Marchisio, Pinsoglio, Sturaro. All.: Massimiliano Allegri 6

MARCATORI: 52′ Zapata (SAM); 71′ Torreira (SAM); 79′ Ferrari (SAM); 90′ Higuain (R) (JUV); 94′ Dybala (JUV).
AMMONITI: Bernardeschi (JUV); Quagliarella (SAM); Rugani (JUV); Khedira (JUV); Ferrari (SAM); Linetty (SAM); Ramirez (SAM).

 

ESPULSI:-

ARBITRO: Marco Guida (sez. Torre Annunziata).

NOTE: Recupero 2′ p.t., 5′ s.t.

TOP 90ESIMO: TORREIRA 7 – è ovunque, sia in attacco che in difesa, autore del gol del 2-0 e parte attiva anche nel terzo gol, prestazione fantastica per lui quest’oggi.

FLOP 90ESIMO: LICHTSTEINER 5 – difficile trovare un vero flop tra i bianconeri vista la prestazione di oggi, ma sicuramente lo svizzero è stato il peggiore tra i peggiori, nervoso, disattento e nullo in attacco, se non per l’unico cross riuscito nel secondo tempo.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.