#RomaLazio 1-3, tabellino e pagelle: un Keita devastante consegna il derby ai biancocelesti

Derby di Roma
Condividi la notizia sui social

Allo Stadio Olimpico di Roma si gioca il derby romano numero 148 in campionato, valevole per la trentaquattresima giornata della Serie A Tim 2016/2017.

I giallorossi, reduci dalla vittoria per 4-1 ai danni del Pescara con la quale hanno sancito la matematica retrocessione degli abruzzesi, sono in piena corsa per il secondo posto e possono anche guadagnare qualche punto sulla Juventus capolista. La Lazio, anch’essa reduce da un pirotecnico 6-2 al Palermo, deve mantenere le distanze dalle inseguitrici per poter concludere al quarto posto questa stagione.

Subito problemi per la Lazio che, causa un problema rimediato durante il riscaldamento, deve fare a meno di Immobile. Al suo posto Lukaku con Keita terminale offensivo. Ed è proprio l’attaccante senegalese a portare in vantaggio i biancocelesti al 12′: verticalizzazione di Milinkovic-Savic per Keita che controlla, dribba Fazio e calcia sotto le gambe di Emerson sorprendendo Szczesny. La Lazio, dopo un avvio non eccezionale, guadagna fiducia e inizia a controllare il match grazie anche ai guizzi di un spettacolare Keita. I biancocelesti sfiorano infatti il doppio vantaggio con due tiri dal limite di Parolo. La Roma è in affanno ma al 45′ riceve un clamoroso regalo da Orsato: Strootman cade in area senza nessun contatto e l’arbitro concede il rigore, poi trasformato da De Rossi.

Nella ripresa cambia assetto Spalletti con Bruno Peres al posto di uno spento El Shaarawy. Al 48′ occasionissima per Dzeko con Strakosha che si supera. La Roma attacca ma è ancora la Lazio a passare in vantaggio: al 50′ destro dal limite di Basta deviato in rete da Fazio. Prima rete con la maglia biancoceleste in Serie A per il terzino ex Udinese. La Lazio continua col suo gioco ordinato e sfiora la rete con Keita, in stato di grazia assoluto, e Felipe Anderson, abbastanza egoista nel tentativo da posizione defilata con Basta libero nel centro. La Lupa continua con i suoi attacchi confusi e la Lazio sfiora il tris con Anderson in contropiede: gran parata di Szczesny che tiene a galla i suoi. All’85’ Keita chiude il conto: contropiede di Lulic e, davanti a Szczesny, grande gesto di altruismo per il centravanti senegalese che non sbaglia. Al 93′ bruttissima entrataa martello di Rudiger: rosso diretto. La Lazio vince, dopo tre minuti di recupero, meritatamente e si lancia sempre più verso l’Europa League. Brutta sconfitta della Roma che ora deve preoccuparsi anche della Champions League diretta, con la Juventus che si avvicina al sesto titolo consecutivo.

Roma-Lazio 1-3

Roma (4-2-3-1): Szczesny 6.5; Rudiger 4, Manolas 5.5, Fazio 4.5 (dal 64′ Perotti 6.5), Emerson 5.5; De Rossi 7 (dal 73′ Totti 6), Strootman 6.5; Salah 6.5, Nainggolan 5.5, El Shaarawy 5 (dal 46′ Peres 6); Dzeko 5. All. Spalletti 5

A disposizione: Jesus, Paredes, Grenier, Vermaelen, Lobont, Mario Rui, Alisson, Gerson.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha 7; Bastos 6.5, De Vrij 7 (dal 74′ Hoedt 6), Wallace 6.5; Basta 7, Parolo 6.5, Biglia 7, Lulic 7, Lukaku 6 (dal 43′ Anderson 6); Milinkovic-Savic 6.5; Keita 8 (dall’87’ Djordjevic s.v.). All. Inzaghi 8

A disposizione: Adamonis, Alberto, Crecco, Patric, Lombardi, Murgia, Radu, Vargic.

Arbitro: Orsato (sez. Schio)

Marcatori: 12′ e 87′ Keita (LAZ), 45′ De Rossi (rig.)(ROM), 50′ Basta (LAZ)

Ammoniti: Biglia, Hoedt, Keita, Parolo

Espulsi: 93′ Rudiger (ROM)

Note: recuperi 3′ p.t. e 3′ s.t. Angoli: 8-5

Top90esimoKeita 8: preferito ad Anderson e schierato centravanti a causa dell’infortunio di Immobile. Il ragazzo senegalese, uomo mercato, ha giocato una partita a dir poco sensazionale fatta di grandi giocate e di sacrificio al pressing. La doppietta è la ciliegina sulla torta.

Flop90esimo: Rudiger 4: spesso spaesato in fase difensiva e poco pungente in fase offensiva. Perde la testa nel finale con l’entrataccia e il rosso diretto.

 

 

 

 

Guarda Anche...

CONDIVIDI