Roma, Under: “Il piano di Monchi mi ha convinto a trasferirmi qui. Anche Di Francesco è stato importante”

under

Accostato in patria al fuoriclasse della Juventus Paulo Dybala per il suo modo di giocare, Cengiz Under questa estate ha accettato di vestire la maglia della Roma.

Di certo una scelta non facile, vista la difficoltà nello scalare le gerarchie in una squadra di primo livello come quella capitolina, ma il giovane attaccante ex Istanbul Başakşehir non poteva rifiutare.

Il suo passaggio alla Roma è stato reso possibile soprattutto dal modo convincente in cui il direttore sportivo Monchi e il mister Di Francesco gli hanno illustrato il progetto giallorosso, che vuole puntare proprio sui giovani. A parlare del trasferimento è stato lo stesso Under ai microfoni del The Guardian: “Ero convinto dopo aver ascoltato il piano di Monchi. Mi ha spiegato che stavano facendo grandi cambiamenti. Ha chiarito che mi voleva come giocatore per la prima squadra, non come una prospettiva futura. Mi considerava un calciatore nel mio momento, una stella nascente con un potenziale. Lui sa cosa dire e come spiegare le cose. Ha spiegato il progetto in dettaglio, che sono un club che non ha paura di giocare con i giovani giocatori e che il manager ha il coraggio di dare una possibilità ai giovani. Questo me lo ha confermato. Di Francesco? Il manager ha svolto un ruolo importante nel convincermi a far parte della Roma. Ho sempre avuto interesse per il lato tattico del gioco. Adoro quell’aspetto del gioco. È stata una vera e propria curva di apprendimento prendere confidenza con la tattica del manager, ma è stato di grande aiuto. Ha perso molto tempo per spiegarmi nel dettaglio ciò che si aspetta da me. Ha fatto tutto il possibile per farmi sentire il benvenuto. Lui è un allenatore davvero intelligente e si assicura di trasmettere le sue tattiche ai giocatori. È disposto a correre rischi. Dicono che il calcio italiano è difensivo ma gli piace attaccare. Ma richiede anche disciplina. Il livello di pianificazione che viene preparato per le partite è come nient’altro che ho vissuto”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe, ho 21 anni e frequento la facoltà di Scienze Politiche. Oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, sono un tifoso del Napoli sfegatato. Infine, adoro tantissimo la musica, Ed Sheeran in particolare, e suonare la chitarra!