Roma, Monchi: “La classifica ci dirà se ci sono stati miglioramenti. Le grandi opere sono responsabilità di molte persone”

Monchi
Condividi la notizia sui social

Presente in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Hector Moreno, il ds della Roma Verdejo Monchi ha risposto ad alcune domande poste dai giornalisti presenti in sala, rilasciando dichiarazioni interessanti che riguardano principalmente il progetto della squadra giallorossa.

Il dirigente ha dichiarato, prima di tutto, che sarà la classifica del campionato che inizierà a breve, confrontata con quella dello scorso campionato, a dire se questa Roma è migliore di quella dell’anno scorso. Successivamente, l’ex Siviglia ha parlato anche di Walter Sabatini, Franco Baldini ed il presidente James Pallotta, chiudendo poi con alcune parole spese proprio nei confronti del difensore messicano appena arrivato nella rosa a disposizione di mister Di Francesco.

Ecco le parole di Monchi:
“Credo che a decidere se questa Roma è più forte o meno dell’anno scorso sarà la classifica. Se avremo una classifica migliore globale, comprese quindi anche le coppe, allora sarà così. Diversamente non voglio fare valutazioni senza un paragone con la classifica. La miglior pressione per me sono io stesso, per questo sono alla Roma. Ammiro molto Sabatini come professionista, magari avessi la sua stessa traiettoria di carriera. Uno dei responsabili del mio arrivo alla Roma è Franco Baldini. Rivederlo è sempre un piacere, tra l’altro la sua presenza non è molto continua. Ha un’esperienza nel calcio e alla Roma importante. Sta qui perché lavora con Pallotta. Non mi preoccupa, tutto il contrario. Io credo che le grandi opere siano responsabilità non di una sola persona ma di molti. Quello che vogliamo fare deve essere fatto da tutti, dall’ultimo impiegato di Trigoria a Pallotta, siamo tutti importanti. Tutto l’aiuto è necessario. Moreno? Cercavamo un centrale con esperienza in Europa, come Hector che ha giocato in Spagna e in Olanda. Un calciatore che avesse una buona uscita di palla, e la sua è magnifica. Questo voleva il mister, poter contare su Moreno è una garanzia. Lo volevo già ai tempi del Siviglia, sono contento che sia il mio primo acquisto nella Roma”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI