Totti soccer school a Roma, bambino di 8 anni dà una testata a un disabile: l’accaduto

Quanto avvenuto a Roma nei giorni scorsi ha del surreale, un fatto tragico che ha colpito il mondo del calcio giovanile. Protagonista un bambino di 8 anni, militante nella scuola calcio “Totti Soccer School”, società del fratello dell’ex capitano della Roma Francesco Totti.

Il bambino, come riportato da il quotidiano romano Il Messaggero, avrebbe rifilato una testata a un suo coetaneo, il quale sarebbe disabile, dato che dà ancor più peso all’avvenuto. Vito Tisci, Presidente del settore giovanile e scolastico della Federcalcio, ha commentato così l’avvenuto ai microfoni di Premium Sport: “Sono disposto a mettere a disposizione anche la nostra equipe di psicologi per recuperare questo bambino, perché è un soggetto debole e va aiutato, ha solo 8 anni.

Il nostro compito è di contrastare il fenomeno del bullismo, ma non possiamo criminalizzare un bambino di 8 anni e la sua famiglia. Chiederò a Riccardo Totti di riammettere nella scuola l’autore della testata, anche in un gruppo con altri compagni. La famiglia del bambino colpito non l’ho ancora sentita, spero di farlo presto”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.