Processo wanda Nara, parola all’avvocato

wanda nara
Condividi la notizia sui social

“In riferimento alle notizie apparse sugli organi di informazione e relative al procedimento penale pendente dinanzi al Tribunale di Milano (avente ad oggetto il presunto reato di trattamento illecito di dati personali), l’avvocato Giuseppe Di Carlo, per conto della Signora Nara Wanda, ritiene opportuno puntualizzare quanto segue.
Il procedimento penale de quo è ancora nella fase dibattimentale del primo grado di giudizio e, dunque, la responsabilità della signora Nara per i fatti contestati non è stata ancora dimostrata.
Anzi, pare davvero assurdo sostenere che la diffusione – contestata – di dati personali nel giugno del 2015 avrebbe impedito “per via del susseguirsi di chiamate e email da parte di fans, un normale svolgimento delle trattative commerciali e calcistiche dell’atleta”, se è vero che, come è noto, il calciomercato termina nel mese di agosto (da sempre quello più “caldo” per la definizione delle trattative) e, circostanza per nulla trascurabile, in quella specifica sessione di mercato il Lopez non era impegnato in alcuna trattativa essendosi trasferito da pochi mesi al Torino Football Club.
Proprio in ragione di quanto detto innanzi ed alla luce di numerose altre contestazione in punto di fatto e di diritto, la mia assistita è assolutamente convinta che l’ipotesi accusatoria non supererà il vaglio processuale.
Ciò posto, non si può non evidenziare come appaia davvero paradossale che una vicenda di modesta rilevanza abbia una eco mediatica così importante e comunque di gran lunga superiore a quella – sicuramente più grave e censurabile – relativa al fatto che,
in passato, il Lopez non abbia corrisposto con regolarità l’assegno di mantenimento per i propri figli minori, costringendo l’ex coniuge ad attivarsi tanto in sede civile che in sede penale per la tutela dei diritti dei tre bambini.
La signora Nara Wanda si augura, quindi, che un procedimento di modesto disvalore sociale non venga strumentalizzato per lederne l’immagine e, al contrario, spera con forza che venga evidenziata la gravità di comportamenti capaci di ledere – in astratto – quantomeno la serenità di tre minori.”

Fonte: Tuttomercatoweb.

Guarda Anche...

CONDIVIDI