Pagliuca: “Il playoff tra Italia e Svezia lo ha vinto chi era più in forma. Potevamo star lì tre ore, non avremmo mai segnato”

Gianluca Pagliuca
Condividi la notizia sui social

Gianluca Pagliuca, ex estremo difensore di Bologna e Inter, ha rilasciato la seguente intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport soffermandosi sulla disfatta dell’Italia che è valsa l’eliminazione dai Mondiali di Russia 2018: “Ho sempre pensato che il Mondiale lo vince la squadra più in forma, non per forza la più forte: vale anche per un playoff.

Questa Italia non è scarsa: semmai ha avuto la sfortuna di ritrovarsi diversi giocatori con una condizione scarsa. Penso a De Rossi, alla mancanza del vero Belotti che in Svezia il gol di testa dopo sette minuti lo avrebbe fatto, e avrebbe giocato titolare anche la seconda. A Immobile che forse è stato un po’ condizionato dal problema avuto subito prima di venire in Nazionale.

La Svezia non è più forte di noi, ma stava meglio: potevamo star lì tre ore, non avremmo mai fatto gol”, ha detto l’ex estremo difensore. A riportare è la redazione di Tuttomercatoweb.

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall’infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.