#NapoliMilan, Sacchi: “Può scapparci la sorpresa. Maradona? Una volta rimasi a bocca aperta”

Arrigo Sacchi
Condividi la notizia sui social

Napoli e Milan infiammeranno il San Paolo nel big match di questa sera, cercando in ogni modo di portare a casa i tre punti.

Arrigo Sacchi ha parlato delle due squadre per la Gazzetta dello Sport: “Il Napoli è una bellissima macchina, però ha sempre bisogno di viaggiare al massimo per ottenere il risultato. E quando il motore non gira a dovere… Una vittoria del Milan non mi sorprenderebbe, sempre che il Napoli non sia al massimo. Se il Milan riesce a rallentare le azioni, può scapparci la sorpresa. Gli azzurri si fermano con l’organizzazione di squadra, con le marcature preventive e con il sacrificio di tutti. Corti, stretti e sempre pronti a pressare e a ribaltare l’azione. Così si disinnesca il meccanismo del Napoli.

L’ex tecnico rossonero ha poi proseguito: “Le mie sfide contro gli azzurri? Nell’andata del campionato 1987-88, a San Siro, Maradona prese la palla, alzò la testa e pescò Careca che, evitando il fuorigioco, fece un pallonetto al volo su Giovanni Galli in uscita. Io guardai tutto a bocca aperta, poi mi girai verso Ramaccioni e gli faeci: “Eh no, Silvano. Così non vale!”. Però i miei ragazzi erano formidabili: non si abbatterono, continuarono a lottare e ad attaccare e lo sapete com’è finita…”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI