#NapoliLazio 4-1, show al San Paolo: gli azzurri calano il poker e si confermano in vetta. Pagelle e tabellino del match

Si è da poco concluso sul risultato di 4-1 il match tra Napoli e Lazio, valevole per la 24esima giornata di Serie A. Con questa vittoria gli azzurri ritrovano la vetta salendo a quota 63 punti in classifica. Non basta alla squadra di Inzaghi la rete di De Vrij al 3′ ed un ottimo primo tempo. Decisive per il Napoli le reti di Callejon, Zielinski e Mertens e l’autogol di Wallace.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO TEMPO – Il match inizia subito su buoni ritmi. Dopo appena tre minuti si sblocca il risultato: Immobile va al cross e trova De Vrij solo in mezzo all’area di rigore; l’olandese colpisce di suola e batte Reina. Gara in salita per gli azzurri, che provano a reagire fin da subito. La Lazio, però, rischia poco, riuscendo a dominare dal punto di vista fisico. La prima occasione per gli azzurri capita al minuto 21: Mertens controlla ed esplode un tiro al volo dalla distanza; palla debole ma insidiosa che si spegne di poco a lato. Al 23′ Hamsik illumina per Insigne, che prova il pallonetto; Strakosha può solo guardare, pallone di poco alto. Al 29′ occasione per gli ospiti: Marusic va al traversone e trova l’inserimento di Parolo, che impatta di testa; la sfera finisce alta non di molto. Al minuto 35 il solito Insigne prova l’eurogol: l’ex Pescara vede Strakosha fuori dai pali e prova un pallonetto dai quaranta metri; la palla termina solo sulla parte alta della rete. Sul finire della prima frazione arriva il pareggio dei partenopei: Jorginho lancia perfettamente Callejon sugli sviluppi di un calcio di punizione all’altezza del centrocampo; l’ex Real scappa alla retroguardia biancoceleste e tutto solo di fronte a Strakosha calcia con freddezza all’angolino. È 1-1. Da segnalare le ammonizioni di Lucas Leiva e Milinkovic-Savic e l’allontanamento dalla panchina di Maurizio Sarri.

SECONDO TEMPO – Dopo la sofferenza del primo tempo, nel secondo il Napoli entra in campo subito con un altro piglio. Al 46′ subito occasione per Insigne: liscio di Wallace, il numero 24 raccoglie e calcia, ma Strakosha è attento e respinge con i pugni. Sempre Insigne ci prova quattro minuti dopo accentrandosi dalla sinistra e calciando di destro; la sua conclusione termina, pero, a fil di palo. È un vero e proprio assedio dei padroni di casa. Al 52′ classico suggerimento di Jorginho per Callejon; Radu interviene e palla che carambola sui piedi di Insigne che calcia a botta sicura; il rumeno si immola e respinge in angolo. Due minuti dopo gli azzurri trovano il meritato vantaggio: Callejon va al traversone basso dalla destra; palla insidiosa su cui interviene Wallace, che indirizza verso la sua porta e fa autogol. Due minuti dopo arriva anche il 3-1: Mario Rui avanza e va al tiro dalla distanza; deviazione fortuita di Zielinski che manda fuori tempo Strakosha e palla che termina in rete. Dopo 15 minuti di grande sofferenza la Lazio prova a riaffacciarsi dalle parti di Reina con un tiro di Milinkovic-Savic, che termina a lato di molto. Gli azzurri continuano ancora a spingere sulle ali dell’entusiasmo. Al 70′ ci prova Zielinski con un tiro da fuori: respinta di Strakosha. Tre minuti dopo i partenopei calano il poker: dopo un grande disimpegno Zielinski entra in area di rigore; finta ed imbucata per Mertens che con un tocco leggero supera Strakosha. Al 76′ Insigne va alla ricerca della gloria personale, ma il suo tiro a giro è respinto dal portiere avversario. San Paolo in visibilio per la squadra allenata da Sarri. Nel finale accademia degli azzurri, che gestiscono senza problemi. Dopo due minuti di recupero l’arbitro Banti fischia la fine: Napoli-Lazio 4-1.

TABELLINO E PAGELLE

Napoli (4-3-3) – Reina 6; Hysaj 7, Tonelli 6,5, Koulibaly 6, Mario Rui 7; Allan 6,5 (82′ Rog SV), Jorginho 7, Hamsik 6 (46′ Zielinski 7,5); Callejon 7,5 (85′ Maggio SV), Mertens 7, Insigne 7,5. A disp.: Sepe, Rafael, Albiol, Diawara, Machach, Ounas. All.: Sarri.

Lazio (3-5-1-1) – Strakosha 6; Wallace 4, de Vrij 6, Radu 5,5; Marusic 6, Milinkovic 6,5, Leiva 6 (68′ Nani 5,5), Parolo 5,5, Lulic 5 (61′ Lukaku 5,5); Luis Alberto 5 (61′ Caicedo 5,5); Immobile 6. A disp.: Vargic, Guerrieri, Patric, Bastos, Basta, Luiz Felipe, Caceres, Murgia, Crecco. All.: Inzaghi.

Marcatori: 3′ De Vrij (L), 44′ Callejon (N), 54′ aut. Wallace (N), 56′ Zielinski (N), 73′ Mertens (N).

Ammoniti: 43′ Leiva (L), 45′ Milinkovic-Savic (L), 63′ De Vrij (L).

Espulsi: –

Arbitro: Banti sez. Livorno.

Top 90ESIMO – Zielinski: entra per un problema alla schiena di capitan Hamsik e spacca la partita. Giocate d’alta classe illuminano il San Paolo. Trova il gol meritatamente, seppur in modo fortuito, e l’assist a Mertens in occasione del 4-1 è una perla di rara bellezza.

Flop 90ESIMO – Wallace: disastrosa prestazione del centrale brasiliano. Soffre troppo gli attaccanti azzurri, Insigne in particolare che gli scappa diverse volte. Grossolano l’errore in occasione del gol del 2-1 quando spedisce la palla nella propria porta senza un vero e proprio disturbo da parte degli avversari.

 

Guarda Anche...