Montella hai un doppio asso nella manica: l’asse Calhanoglu-Bonaventura è poesia

Montella

Tanti i colpi del Milan, uno di questi è Hakan Calhanoglu, arrivo al Milan a sorpresa, accordo trovato con il giocatore in poche ore e qualche giorno per ammorbidire le richieste del Bayer Leverkusen.

Tanti gli arrivi in Serie A, tanti come nel resto d’Europa. Ovviamente dopo il calciomercato arriva il campo, quello che dovrebbe destare maggiore interesse delle trattative e invece non è così, in Italia siamo quasi tristi quando si chiude la sessione estiva, o invernale, e si deve pensare solo al campo. Tanto che i quotidiani iniziano a bocciare senza domani i nuovi acquisti per poi riportarli in paradiso dopo una buona prestazione.

Tornando al calciatore mezzo tedesco e mezzo turco, è un giocatore di qualità assoluta, sui calci di punizione è una minaccia costante e anche dagli angoli, sembra avere un mirino al posto del piede, pecca forse per quanto riguarda il passo almeno per quanto visto nella gara di ieri contro il Betis al Massimino di Catania. Montella deve trovare il giusto equilibrio sia per lui che per Bonaventura, due calciatori fantastici ma che probabilmente non sono completamente ala né completamente mezzala, ma nel frattempo son duttili da far paura.

Facciamo per ipotesi che il modulo sia il 4-3-3 per tutta la stagione, ricordate quando contro il Bayern Monaco in Icc, Montella chiese a Bonaventura di fare un po’ il jolly? Prendere sia l’interno che l’esterno del campo. Quella è l’idea che in fondo ha dentro, un asse alternato con Jack e Hakan, in modo che i due possano rifiatare non avendo un passo da velocisti, uno resto e uno va. Tra mezzala e ala potremmo vedere un mix di sovrapposizioni e dribbling, perché credo questo? Entrambi sono due giocatori molto intelligenti tatticamente. Bonaventura negli ultimi anni ha giocato da centrocampista centrale in un centrocampo a due, mezzala in un centrocampo a tre, esterno in un centrocampo a quattro e a cinque, trequartista e ala sinistra. Calhanoglu è da meno? No esattamente gli stessi ruoli. Il Milan ha un doppio jolly da giocarsi.

Una bella punta e il Milan può divertirsi, ho bocciato già André Silva? No, ha bisogno di un poco di tempo. 
APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Direttore di novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.