Milan, Robinho condannato a nove anni di carcere per violenza sessuale

Condividi la notizia sui social
Una vecchia conoscenza del calcio italiano sta facendo parlare di sè per un increscioso scandalo a sfondo sessuale. Si tratta dell’ex giocatore del Milan Robinho, condannato a nove anni di carcere per violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza albanese.
La sanzione, arrivata dalla nona sezione del tribunale di Milano, presieduta da Mariolina Panasiti, fa riferimento ai fatti avvenuti nel gennaio del 2013 (ovvero nella terza delle quattro stagioni disputate dal brasiliano con la maglia del Milan), quando all’epoca dei fatti la vittima aveva solamente 22 anni. Il “fattaccio” è avvenuto in una discoteca milanese e , secondo le indagini, oltre al calciatore brasiliano erano presenti altre quattro persone. L’attaccante ora in forza all’Atletico Mineiro però non è nuovo a episodi di questo tipo, infatti già nel 2009 Robinho era coinvolto in una vicenda simile che per sua fortuna si è risolta al meglio.

Guarda Anche...

CONDIVIDI