Milan, parla Donnarumma: “Abbiamo tanti giovani, c’è un futuro roseo alle porte. Il mio calciatore preferito? Kakà”

Gianluigi Donnarumma
Condividi la notizia sui social

Attraverso il sito ufficiale dell’Uefa il portiere del Milan Gianluigi Donnarumma si è raccontato parlando della sua ascesa dall’inizio sino ad ora nel club rossonero.

Ecco le sue parole riportate da Tmw:

“Rapida ascesa? Ancora non ci credo. Sono partito con Mihajlović come terzo portiere. Mi sono sempre allenato bene e il mister ha creduto in me. E’ arrivato il giorno in cui mi ha chiamato nello spogliatoio e ha deciso di farmi giocare. Io mi sentivo pronto, non avevo paura di giocare. Ero sorpreso sì ma niente paura perchè avevo tanta voglia di dimostrare.

Quanto sei onorato di rappresentare questo club?
“Ho sempre sognato di giocare nel Milan fin da bambino quindi sono onorato di farne parte e di dare tutto me stesso per questo club. Sono orgoglioso di indossare questa maglia”.

Chi è stato il tuo giocatore del Milan preferito?
“Direi Kakà, ma anche Shevchenko è stato davvero un grande”.

Il Milan è tornato in Europa: che cosa significa per la società e i tifosi?
“L’Europa è il posto che il Milan merita, il posto dove il Milan deve sempre stare. Per me giocare in Europa con i rossoneri è un’emozione indescrivibile. Fin dall’inizio sentivo una tensione in più. La prima partita? E’ stato fantastico, ricordo un incredibile entusiasmo.

Come si stanno integrando i nuovi acquisti?
“E’ una squadra che è cambiato tanto, ha acquistato grandi giocatori in estate. Sappiamo che non era facile inserirli subito. C’è sempre da lavorare molto per farli integrare al meglio”.

Tra i vari giocatori nuovi c’è anche tuo fratello. Com’è allenarsi con lui?
“E’ bellissimo perché ridiamo e scherziamo. In allenamento lavoriamo molto ma c’è sempre qualche momento per sorridere. Con lui mi diverto così come con Storari e Gabriel. Lavoriamo tanto ma ci divertiamo”.

Con Calhanoglu, Andre Silva, Patrick Crutone e lei, i grandi talenti non mancano. Quanto è luminoso il futuro del Milan?
“Siamo una squadra molto giovane e c’è talento. Penso che il Milan abbia un grande futuro davanti a sé”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Il mio sogno più grande è diventare un giornalista sportivo, appassionato di bel calcio ed interessato ad altri sport come tennis, basket e nuoto. Non dico la squadra del mio cuore, sta a voi indovinarla... :=)