Milan, Kalinic potrebbe partire: nuovo assalto della Guangzhou a gennaio

Kalinic
Condividi la notizia sui social

Stando a quanto riportato da fantagazzetta.com, potrebbe finire già a breve l’avventura di Nikola Kalinic al Milan. Fischiato da San Siro già alla lettura delle formazioni, domenica, il croato si è reso sinora protagonista di una stagione nettamente deludente. Praticamente sempre titolare in campionato, ha realizzato solo 3 gol (media voto bassissima, 5.62). Per Montella era il primo degli attaccanti, ma con Gattuso, adesso, le cose potrebbero cambiare: il nuovo tecnico ha sempre giocato con una sola punta, ed avendo ora ben tre scelte di pari livello a disposizione, non è detto che il numero 7 non possa iniziare a sedersi talvolta in panchina. D’altra parte a volerlo fortemente, in estate, era stato proprio l’ormai ex tecnico, che ormai ha salutato Milanello: e da questo punto di vista una nuova-vecchia pretendente si sarebbe già mossa per lui.

Anzi, un nuovo-vecchio pretendente come Fabio Cannavaro, fresco allenatore del Guangzhou Evergrande, che quando guidava il Tianjin aveva quasi strappato alla Fiorentina per 50 milioni. “Kalinic l’ho perdonato… Ora ha un buon contratto con il Milan, ma per come è andata la stagione credo si sarebbe divertito più da noi. Ha perso un’occasione…”, dichiarava, solo pochi giorni fa, l’allenatore nato a Napoli.

Che, come riportato ieri a Radio Rossonera da Gianni Solaroli, avrebbe già spedito i propri emissari a Milano per trattare nuovamente il suo cartellino, con un’offerta, in mano, che sarebbe ovviamente irrinunciabile per Mirabelli: 45 milioni, che consentirebbero al Milan anche di non essere penalizzato, in quanto a minus valenza, in sede di bilancio. Soldi utilissimi, peraltro, a riaprire una trattativa che alla società non è andata proprio giù: quella, mancata, per Aubameyang, che ha ormai rotto con il Borussia e la cui valutazione, dalla scorsa estate, è scesa sino a 60 milioni circa. Sul gabonese, però, c’è anche il Chelsea, che vorrebbe accelerare i tempi e affiancare un nuovo attaccante a Morata e Batshuayi. Per tornare su Aubameyang, che in estate avrebbe già voluto tornare “alla base”, il Milan però dovrebbe prima riuscire a cedere almeno un attaccante. Se fosse Kalinic, che ora non è più la punta “funzionale al progetto” che voleva Montella, per età e rendimento assoluto, ai tifosi rossoneri probabilmente non dispiacerebbe. Un po’ di più, certo, ai suoi fantallenatori…

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po’ pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Junior IT Support per PVH Corp. Hobby? Videogiochi e libri.