Milan, Kakà ed il suo passato: “Ecco perchè nel 2009 rifiutai il Manchester City”

Condividi la notizia sui social

Il nome di Riccardo Kakà è tornato assolutamente di moda, negli ultimi tempi, in casa Milan, dove il brasiliano potrebbe tornare nelle vesti di dirigente.

Nel frattempo, in un’intervista a Four Four Two, ha dichiarato pubblicamente le motivazioni che, nel 2009, lo spinsero a rifiutare l’offerta del Manchester City, per rimanere con la maglia rossonera.

“Ricordo ancora tutto molto bene: ero seduto tranquillamente a casa mia quando squillò il telefono. Era mio padre, che mi faceva anche da agente, e mi parve subito molto emozionato: mi disse che il Manchester City aveva fatto arrivare al Milan un’offerta clamorosa per me che stava per essere accettata. Io non sapevo nulla. Il City non aveva contattato mio padre, ma solo il Milan. Ero emozionato, ma soprattutto molto confuso: mancava solo il mio sì, l’ingaggio era molto più alto, mi misi a pensare a come sarebbe cambiata la mia vita. Alla fine pensai che non era il momento giusto per andare al City perché non ero convinto sulle intenzioni della società in merito alla crescita della squadra. Non fu facile superare lo stress accumulato e accettare ciò che la gente pensò e disse sul mio rifiuto”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Nato nel 96′ nella città “Superba per uomini e per mura” il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all’università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un’emozione dopo l’altra.