Mantova, la lettera d’addio di Graziani: “Profondamente deluso”

graziani
Condividi la notizia sui social

Gabriele Graziani, ex tecnico del Mantova, ha pubblicato un lettera d’addio sulla propria pagina ufficiale di Facebook.

Tale gesto arriva dopo l’ufficialità della nomina di Renato Cioffi come nuovo tecnico dei virgiliani:

“Sono profondamente deluso!
Dopo la notte di Torino, la giornata di ieri segna una delle più cocenti delusioni della mia carriera. Ho dedicato tutto a questa causa dal mio arrivo sulla panchina del Mantova, sacrificando gli affetti e gli interessi personali, riuscendo in maniera esaltante a cogliere un risultato clamoroso sul campo, salvando la categoria.
Tutto si è rivelato malinconicamente inutile.
Le giornate intere vissute in uno stadio che mi ha dato e mi sa dare sempre emozioni uniche, fianco a fianco al mio staff che, per passione e per attaccamento alla causa, ha lavorato senza sosta assieme a me senza percepire alcun stipnedio, alimentandoci e sostenendoci quodidianamente convertendo la rabbia nella fame per l’obbiettivo unico comune: la salvezza.
Per questo grande risultato, che la città e i tifosi biancorossi hanno festeggiato con me, e che sento profondamente mio nonostante il triste epilogo, devo inoltre ringraziare i giocatori che, messi alle strette e nonostante le difficoltà, non hanno mai fatto mancare la professionalità e l’impegno. Mai una parola fuori posto, nessun ammutinamento, mi hanno sempre seguito rispettando maglia e tifoseria senza mai criticare le mie scelte. A loro va un sincero GRAZIE.
Grazie anche a Davide , Dante ,Laura,Lara ,Enrico,Barbara,Paolo ,Marcello Gennaro , Masco e il mio adorato dottor Ballardini
Dal 7 Maggio, giorno della vittoria interna col Sudtirol che ci ha dato l’aritmetica salvezza al “fotofinish”, tutti aspettavamo buone notizie, illudendoci che il sogno potesse proseguire ripartendo da quella meravigliosa salvezza meritatamente raggiunta con rabbia, sudore e profesionalità. Una speranza, quella di poter continuare a lavorare tutti insieme, ripartendo da una battaglia vinta sul campo con la voglia di riportare il Mantova dove merita di stare, che si è spenta ufficialmente oggi. Tanto sacrificio per nulla!
Ma oltre ogni delusione vi è la convinzione che, sarebbe stato lecito e gradito, dopo tutto quello vissuto in questa stagione, ricevere una telefonata o vedere il nostro lavoro maggiormente tutelato visto che inoltre ad aver lavorato gratis abbiamo perso i contratti dell’anno che verrà !!”.

Guarda Anche...