Juventus, Marotta: “A gennaio fermi sul mercato. Emre Can e Goretzka? Li seguiamo…”

marotta

Giuseppe Marotta, amministratore delegato e direttore generale della Juventus, ha parlato ai microfoni di TMW Radio, in occasione del premio “Manager dell’anno”.

Tra i vari argomenti trattati, anche le prossime mosse sul mercato dei bianconeri: “Fallimento sportivo del sistema italiano in caso di mancata qualificazione? Non guardo alla gara di stasera come un funerale. Dico solo che ci siamo trovati in una situazione difficile ma abbiamo la capacità e la forza per venirne fuori. Sicuramente il calcio italiano ha bisogno di riforme in termini di nuovi format dei campionati e di introduzione delle seconde squadre. Il calcio italiano è ancora da considerare in maniera positiva, ma non ci possiamo sedere e dobbiamo guardare con innovazione al prossimo futuro. La gara di stasera? Sono fiducioso, è difficile ma confido nei ragazzi che andranno in campo. La Champions? E’ un trofeo che tanti aspettano con trepidazione. E’ un torneo difficile con tante squadre forti come noi. Dybala e Higuain? C’è una differenza di età, Higuain è maturo, Dybala sta crescendo e non possiamo pensare che faccia sempre prestazioni straordinarie. Noi come società dobbiamo supportarlo, ci sta che possa patire questi momenti difficili. Lui ha il supporto di tutti, anche quando fa prestazioni ordinarie ci dà un apporto decisivo. La difesa? Per quanto ci riguarda abbiamo preso qualche gol in più, ma ne abbiamo anche segnati di più. La squadra e gli accorgimenti tattici ci hanno portato in questa direzione, anche se è vero che negli ultimi 10 anni ha vinto chi ha subito meno gol. Mercato a gennaio? Non credo, la squadra ci sta dando soddisfazioni anche dal punto di vista sei singoli. Noi non sentiamo di dover ‘riparare’ nulla. Il premio? La fortuna è aver creato un modello vincente, il merito va soprattutto ad Andrea Agnelli che si è affidato a collaboratori scelti per competenza e autonomia decisionale. Emre Can e Goretzka? Sono due parametri zero di lusso, non nascondo che noi siamo alla finestra come tante altre squadre. Sarà determinante la volontà dei singoli calciatori”.

Riporta Tuttomercatoweb.com.

Guarda Anche...

CONDIVIDI