Juventus, Chiellini: “Ci sarò contro il Napoli, ho recuperato. Il campionato non finisce venerdì, ma perdere non sarebbe facile da accettare”

Condividi la notizia sui social

Giorgio Chiellini, esperto difensore centrale della Juventus, ha rilasciato la seguente intervista ai microfoni di SkySport24 presentando lo scontro diretto che attende i bianconeri venerdì sera contro il Napoli: “Sto bene, venerdì ci sarò con il Napoli. Sarà una partita importante, ne siamo consapevoli ma faremo una grande gara. C’è rispetto per il Napoli ma abbiamo voglia di dimostrare di esserci noi in testa a maggio.

Higuain? Ora che si è operato sta meglio. Poi sono situazioni complicate e difficili, farà di tutto per esserci: è una gara a cui tiene in modo particolare, oggi è arrivato a Vinovo ma vedremo nei prossimi giorni. Noi miglior attacco e il Napoli miglior difesa? L’obiettivo è arrivare a fine anno con la miglior difesa perché nel 90% dei casi significa Scudetto e il miglior attacco è statistica. Abbiamo avuto troppe amnesie, alti e bassi che ci hanno fatto prendere troppi gol. Uscire dal San Paolo a zero gol subiti sarebbe importante ed è l’esame più importante per ogni squadra in Serie A.

Differenze dalla scorsa stagione? E’ mancato equilibrio alla squadra in questo inizio stagione, abbiamo sempre tralasciato qualcosa. Tanti gol non si spiegano da errori singoli o di reparto. Siamo più a trazione anteriore, adesso, diciamo che nella scorsa stagione quando lo eravamo c’era più entusiasmo nel fare le cose. Col cambio tattico c’era stato tanto entusiasmo, serve più equilibrio ma non ci sono più margini d’errore.

Il miglior difensore della Serie A? In Italia ci sono tanti difensori forti, si va anche dal momento. Koulibaly, da quando è arrivato in Italia, è migliorato esponenzialmente. Abbina fisicità a ottima posizione tattica, ha grande fase di palleggio e impostazione. Può crescere ancora a 24 anni, credo che il Napoli se lo tenga stretto: quando si alza la fisicità, che è la pecca del Napoli, compensa per altri e vale per tre.

Un eventuale -7? Noi speriamo in un -1… Il campionato non finisce venerdì ma perdere sarebbe pesante da digerire. Non ci vogliamo pensare, vogliamo fare una grande partita e vedremo tutto il resto da sabato”. A riportare è Tuttomercatoweb.

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall’infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.