Italia, Sconcerti: “Ventura è un problema minore: perché il calcio italiano non progredisce?”

Condividi la notizia sui social

Mario Sconcerti, noto giornalista e editorialista del Corriere della Sera, è stato intercettato ai microfoni di Radio Marte all’indomani della clamorosa disfatta dell’Italia contro la Svezia.

Ecco di seguito le dichiarazioni riportate dall’ex opinionista di SkySport: “E’ inconcepibile la mancanza di Insigne dal primo minuto, anche perché non avevi Gigi Riva, avevi Gabbiadini, e hai insistito con due centravanti quando Immobile vuole giocare da solo, poi Insigne poteva essere impiegato anche a sinistra.

La mancata qualificazione è un danno enorme, però se non altro resta la consolazione di aver salvato Insigne, non è stato toccato da questo sfacelo e si ricomincerà da lui. Nella squadra di ieri mancavano giocatori che costruivano gioco, venti anni fa c’erano giocatori che decidevano le partite da soli come Totti, Del Piero, Pirlo, Cannavaro, se non ne sono nati più ci deve essere un perché profondo.

È cambiato qualcosa che non ci ha fatto progredire, Ventura è un problema minore perché è eliminabile al volo, perché il nostro calcio non progredisce?”. A riportare è Tuttomercatoweb.

Guarda Anche...

CONDIVIDI

Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall’infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.