Insulti razzisti e svastiche: questa è la vergogna di Dinamo Kiev-Shakthar Donetsk

dinamo kiev

In Ucraina si è consumato uno scandalo senza precedenti. Una vergogna assoluta che ha coinvolto le due tifoserie di Dinamo Kiev Shakthar Donetsk, delicatissimo match disputatosi venerdì scorso.
A dare il via al tutto sono stati dapprima i tifosi di casa, che sui social network tramite l’hashtag #whitefrenzy hanno organizzato una sorta di insulto razzista di massa nei confronti di alcuni giocatori di colore della squadra avversaria: l”iniziativa’ (se così si può chiamare) prevedeva che i supporters della Dinamo entrassero allo stadio indossando cappucci bianchi a richiamare il Ku Klux Klan ed esibissero uno striscione con scritto “100% bianchi”.

Alla provocazione hanno prontamente risposto i tifosi avversari in maniera altrettanto ignobile. I sostenitori dello Shakthar, tra i quali serpeggia un forte sentimento filonazista, hanno infatti esibito delle svastiche disegnate su magliette e bandiere. Non contenti, hanno anche indossato delle maschere raffiguranti il volto del leader nazista Hitler.

//platform.twitter.com/widgets.js

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it