#GenoaRoma – Lapadula risponde ad El Shaarawy, follia di De Rossi: 1-1 – LE PAGELLE

Condividi la notizia sui social

La sfida tra Genoa e Roma, valida per il 14° turno della Serie A TIM, è terminata sul risultato di 1-1: a segno El Shaarawy al 59′ e Lapadula su rigore al 70′.

Nel primo tempo la gara è piuttosto bloccata, con la Roma che controlla il possesso del pallone ma è lenta nello sviluppare il gioco ed il Genoa che si difende ordinatamente e prova timidamente ad attaccare. I giallorossi insidiano la porta di Perin solo al 4′ con un corner beffardo di Kolarov, che termina fuori a filo del secondo palo, ed al 13′, con El Shaarawy e Dzeko che vengono rimpallati due volte nella stessa azione. Tra i rossoblù il più propositivo è, come spesso accade, l’attaccante aggiunto Luca Rigoni, unico dei liguri a calciare verso i pali difesi da Alisson.

Nella ripresa la partita si accende finalmente e lo spettacolo ne beneficia. A creare le prime occasioni della seconda frazione è la squadra di Ballardini, che prima ci prova con Pandev, la cui girata al volo è facilmente controllata da Alisson, e poi con Taarabt che, lanciato in campo aperto, si fa rimontare da un ottimo Juan Jesus. Nonostante l’avvio positivo, è la Roma a passare in vantaggio al 59′: Florenzi crossa profondo, Spolli inspiegabilmente lascia sfilare e sul secondo palo arriva El Shaarawy, che brucia Izzo e mette alle spalle di Perin. Dopo lo 0-1, con i giallorossi che sembrano in controllo, Ballardini inserisce Lapadula e cambia così la gara. L’attaccante italo-peruviano infatti si guadagna il calcio di rigore, assegnato grazie al VAR per una follia di De Rossi, che tira una manata proprio all’ex Milan. Sul dischetto si presenta Lapadula che non sbaglia e firma il pareggio al 70′.

Nonostante il vantaggio numerico, il Genoa si copre, mentre la Roma prova a riportarsi avanti con una reazione di nervi. Nel finale le squadre hanno un’occasione per parte, con Strootman che manda sulla traversa un tap-in ravvicinato e Lapadula che incrocia fuori in contropiede, ma il risultato non cambia più: a Marassi finisce dunque 1-1. La Roma guadagna un punto (ma, per come si era messa la gara, ne perde due) ed aggancia la Juventus al terzo posto, mentre il Genoa si porta al diciassettesimo posto alla pari della Spal a quota 10 punti.

GENOA (3-5-2): Perin 7; Izzo 6, Spolli 5,5, Zukanovic 6,5; Rosi 6,5, Bertolacci 6, Veloso 6 (dal 95′ Cofie s.v.), Rigoni 6,5, Laxalt 6; Taarabt 5,5 (dall’85’ Omeonga s.v.), Pandev 5,5 (dal 63′ Lapadula 7). A disp.: Lamanna, Zima, Biraschi, Gentiletti, Rossettini, Lazovic, Ricci, Centurion, Palladino, Pellegri. All. Ballardini

ROMA (4-3-3): Alisson 6; Florenzi 6,5, Fazio 6, Jesus 6,5, Kolarov 6,5; Nainggolan 5,5 (dall’87’ Schick s.v.), De Rossi 4, Strootman 5,5; El Shaarawy 7 (dal 78′ Gonalons s.v.), Dzeko 5, Perotti 5,5 (dal 58′ Defrel 6). A disp.: Skorupski, Lobont, Bruno Peres, Manolas, Moreno, Castan, Emerson Palmieri, Pellegrini, Gerson, Ünder. All. Di Francesco

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

MARCATORI: El Shaarawy al 59′, Lapadula al 70′ su rigore

AMMONITI: Fazio al 44′, Nainggolan al 47′, Juan Jesus al 71′, Taarabt al 74′

ESPULSI: De Rossi al 69′ per gioco violento

NOTE: nessun minuto di recupero nel primo tempo, 5 minuti nel secondo tempo.

TOP NOVANTESIMO: Lapadula 7 Il suo ingresso al posto di Pandev cambia la gara: combatte, si guadagna e trasforma il rigore, insidia la linea difensiva giallorossa e sfiora il 2-1. Se Ballardini riuscisse finalmente a ritrovarlo, la stagione rossoblù potrebbe svoltare.

FLOP NOVANTESIMO: De Rossi 4 Regala a Lapadula il rigore del pareggio con una follia. Ha sulla coscienza due punti persi.

Guarda Anche...

CONDIVIDI