#FrosinoneAvellino 1-1, Ciofani rimonta un rigore di Castaldo in apertura: pareggio giusto allo Stirpe

Condividi la notizia sui social

Si è appena concluso Frosinone-Avellino, match valido per la 15^giornata del campionato di Serie B ConTe 2017/18. Al Matusa le due squadre si sono divise la posta in palio portando a casa un punto a testa, grazie al pareggio per 1-1 arrivato con le reti di Castaldo per i Lupi in apertura di primo tempo, e di Ciofani in principio di secondo.

Partita che si presenta con un clima arroventato, reso tale soprattutto dalla contestazione dei circa 650 tifosi ospiti prima del fischio d’inizio nei confronti di Taccone e Ferullo. Ciononostante, i sanniti partono benissimo e al 4′ guadagnano un calcio di rigore in seguito al tocco di mani di Matteo Ciofani su deviazione sporca della mischia: Castaldo mira l’angolino basso alla sua destra e fa secco Bardi. Al minuto 12′ occasionissima per i ciociari: Ciano scheggia la traversa su punizione, e sulla ribattuta Lezzerini è provvidenziale neutralizzando un tentativo da distanza ravvicinata di Daniel Ciofani. Al 20′ ghiotta chance per gli ospiti, che solo per colpa della traversa non festeggiano il gol raddoppio, con Migliorini imbeccato perfettamente da una punizione battuta da Di Tacchio all’altezza della tre quarti. Ancora miracoloso Lezzerini al 32′, su cross insidioso di Beghetto prima e sulla ribattuta di Ciofani da due passi poi. Siamo intorno al 40′ quando si fa male Lasik in seguito ad un intervento scomposto difensivo: lo slovacco va fuori in barella, al suo posto entra Falasco. Allo scadere di primo tempo grande salvataggio sulla linea di Laverone, che nega un gol ormai sicuro a Mirko Gori.

Siamo al 4′ del secondo tempo quando arriva il pareggio dei padroni di casa, con Daniel Ciofani che spizza di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sul quale un Lezzerini fino a quel momento perfetto mostra forse l’unica sua incertezza durante tutto l’arco della gara. Al 56′ grosse proteste per i biancoverdi, che reclamano un rigore su fallo di Kranjc su Ardemagni: per Baroni è solo punizione dal limite. Due minuti dopo occasionissima Avellino, con Falasco che lascia partire una bordata all’incrocio dei pali sulla quale Bardi si supera deviando in angolo. Da qui in poi poco altro degno di nota, se non un tiro di Gori al minuto 84′ che impensierisce Lezzerini, che però battezza sul fondo.

Ciociari che agganciano il Palermo in vetta a quota 25 in attesa della loro gara di lunedì sera in casa contro il Cittadella, mentre gli uomini di Novellino toccano quota 19, non restando affatto lontani dal treno play-off.

Frosinone (3-4-2-1): Bardi 6.5; Brighenti 6.5, Ariaudo 6, Krajnc 5.5; M. Ciofani 5 (36′ Russo 6), M. Gori 6 (90′ Besea sv), Maiello 6, Beghetto 5.5; Ciano 7, Dionisi 6 (75′ Citro 6); D. Ciofani 7. A disp.: Zappino, Vigorito, Crivello, Tarasco, Volpe, Matarese, Errico, A. Gori, Mastrantonio. All.: Longo 6.5

Avellino (3-5-2): Lezzerini 7; Kresic 6, Migliorini 6.5, Ngawa 5.5; Molina 6.5, Moretti 6 (77′ Bidaoui sv), Di Tacchio 6, Lasik 6 (41′ Falasco 6.5), Laverone 6.5 (59′ Paghera 6); Castaldo 6.5, Ardemagni 5.5. A disp.: Radu, Iuliano, Marchizza, Camara, Gliha, Asencio, Evangelista. All.: Novellino 6.5

Direttore di gara: Sig. Baroni di Firenze 6

Marcatori: Castaldo rig. 5′ (A); Ciofani 49′ (F)

Ammoniti: Kranjc (F); Lasik, Migliorini, Di Tacchio (A)

 

Top 90esimo – Lezzerini 7: Gara praticamente perfetta dell’estremo difensore scuola Fiorentina, con un’unica macchia sul gol del pareggio di Ciofani in apertura di secondo tempo, sulla quale anche a causa della confusione in area non è perfetto in uscita. Tutto sommato, salva i suoi in moltissime circostanze risultando decisivo ai fini del risultato.

Flop 90esimo – M.Ciofani 5: Non il bomber autore del gol pareggio, ma l’altro Ciofani ciociaro. Oggi va a lui la poco ambita palma di peggiore in campo: è autore del tocco di mani, piuttosto ingenuo a dire il vero, che regala un rigore agli avversari proprio nei minuti iniziali della gara, spostando subito l’inerzia del match a sfavore dei suoi. Esce al 36′ per infortunio, a suggello di una serata decisamente no.

Guarda Anche...

CONDIVIDI