Fiorentina, Simeone ammette: “Figlio d’arte? Da piccolo mi ha fatto soffrire. Il mio obiettivo fare molti gol”

Simeone

In vista della difficile trasferta contro il Napoli della prossima giornata di campionato, la Fiorentina si coccola il suo attaccante Giovanni Simeone, il ‘Cholito’.

Già, il soprannome rimanda subito al fatto di essere figlio di Diego Simeone, ex giocatore di Lazio ed Inter ed ora allenatore dell’Atletico Madrid. Essere il cosiddetto “figlio d’arte di…” non sempre può essere un bene per chi riceve questa etichetta.

L’ex attaccante del Genoa, infatti, a La Repubblica ha svelato a tal proposito un retroscena relativo alla sua infanzia: “Il fatto di essere un figlio d’arte mi ha fatto un po’ soffrire da piccolo ma ora non ci penso più. Chiesa è un giocatore che ha molta fame, il mio obiettivo è quello di fare più gol possibili”.

CONDIVIDI
Ho 21 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it