Fiorentina, Cognigni: “Da anni siamo penalizzati da errori arbitrali. Futuro? Vogliamo essere ambiziosi”

mario cognigni

A quattro giorni dalla sconfitta interna nel derby casalingo contro l’Empoli, il presidente esecutivo della Fiorentina, Mario Cognigni, si è sfogato in un’intervista a La Gazzetta dello Sport per alcuni episodi arbitrali clamorosi che da anni secondo lui penalizzano i viola. Queste le sue parole, riportate da Calcioweb.eu:

“Ci prendiamo tutte le responsabilità per la sconfitta di sabato. Contro l’Empoli, con tutto il rispetto per i nostri avversari, la Fiorentina doveva vincere. In diverse partite abbiamo risolto la gara nei minuti finali, stavolta il gol lo abbiamo subito. Ma resta un sapore amaro per il come è arrivato. La stampa è stata unanime nel definire l’arbitraggio del derby disastroso. Da anni ogni volta che la Fiorentina arriva nel rush finale a lottare per un traguardo c’è sempre qualche episodio clamoroso che ci frena. E di questo siamo stufi. Alcuni arbitri con noi sono particolarmente sfortunati. Abbiamo sempre reagito in maniera corretta, ma la compostezza non rende meno gravi errori che ci penalizzano. Non sto dicendo che c’è un complotto. Ma non si può sempre tacere.“
Chiosa finale sul tecnico Paulo Sousa: “Dice bene Sousa: a ognuno il suo compito. A lui spetta invece far giocare bene la squadra in questo finale di stagione e possibilmente aiutarla a vincere. I nostri tifosi sappiano che non abbiamo alcuna intenzione di rinunciare a obiettivi ambiziosi. Sappiamo di dover prendere decisioni concrete. Abbiamo bisogno di una nuova strategia e di coniugare meglio obiettivi a breve con una visione di medio periodo.”.

Guarda Anche...