Fiorentina, Antognoni: “Un ritorno della società sarebbe la cosa più importante visto il malumore”

antognoni

In questo momento, la Fiorentina non sta scrivendo delle pagine proprio d’oro della sua storia.

Il momento di difficoltà in cui riversa la squadra e l’addio della vecchia proprietà dopo tanti anni di onorata carriera hanno suscitato nell’ambiente viola un certo malumore.

Non può negarlo uno che questi colori li ha indossati per anni, quasi fossero una seconda pelle: Giancarlo Antognoni. Il club manager della società fiorentina, intervenuto ai microfoni dei giornalisti in occasione della serata di beneficenza dell’associazione Neri – Ferramosca, si è espresso proprio in merito al momento che la società sta vivendo: “Saponara? E’ in condizione e dovrebbe rientrare in breve tempo e ci auguriamo di vedere il Saponara dei bei tempi. Il ritorno di Della Valle? E’ una mia sensazione. Ed è giusto, visto il malumore, è un anno più difficile degli altri con un cambio radicale della rosa. E’ un anno di sofferenza. Devo dire che il pubblico ha accettato in parte la situazione. Ha visto una squadra abbastanza competitiva in quasi tutti i match. C’è l’eventuale opportunità che la proprietà si faccia viva e sarebbe la cosa più importante. Penso che il presidente possa venire presto a Firenze. Contatti con Casette d’Ete? Non essendoci fisicamente, la proprietà si fa sentire con le persone che rappresentano la società tipo Corvino e Cognigni. Alla fine è lui che fa le veci della società. Ci sentiamo e c’è la volontà di fare qualcosa di positivo per Firenze e la Fiorentina, costruendo una squadra all’altezza della situazione”.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it