#EmpoliSassuolo 1-3: gli Azzurri cadono sotto i colpi dei Neroverdi, salvezza a rischio

empoli-sassuolo

Alle ore 15 si è giocata, allo Stadio Carlo Castellani, Empoli-Sassuolo, partita valida per la 34esima giornata del campionato di Serie A TIM 2016-17.
Il match, in grado di regalarci ben 4 gol complessivi, è stato caratterizzato da un vero e proprio botta e risposta che le due squadre in campo hanno allestito nel corso del primo tempo, provocando diversi ribaltamenti di fronte.
Infatti, la maggior parte delle reti segnate sono arrivate proprio nella prima frazione, dopo circa 20 minuti passati dalle due formazioni a studiarsi a vicenda.
La prima rete è stata siglata, appunto, al 2oesimo da Peluso, difensore dei neroverdi che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, devia di spalla il pallone, inizialmente colpito di testa da Matri, e riesce a farlo entrare in rete, portando così in vantaggio i suoi dopo una rocambolesca azione offensiva.
Dopo circa 4 minuti di gioco è arrivato il pareggio degli uomini di Martusciello, in grado di arrivare sull’1-1 tramite un calcio di rigore. Il penalty è stato fischiato in seguito ad un tocco di mano di Ricci avvenuto in area di rigore ed è stato battuto, e segnato, da Pucciarelli, che spiazza Consigli e porta il risultato di nuovo in equilibrio.
Dopo altri 10 minuti di gioco, contraddistinti da due azioni importanti create dai 22 uomini in campo, una per ogni squadra, è arrivato di nuovo il gol degli ospiti con la firma del bomber Alessandro Matri.
L’ex Cagliari, Juventus e Milan è riuscito a bucare Skorupski dopo un’ingenuità della difesa empolese, che ha permesso a Berardi di ricevere palla in area di rigore e servire Mitra Matri, che non sbaglia e fa 1-2.
Dopo il secondo gol ospite, i padroni di casa non sembrano affatto intenzionati a gettare la spugna e continuano a giocare con intensità, creando cosi alcune occasioni prima della fine dei primi 45 minuti, cosa che però non è servita per ripristinare nuovamente la parità prima di rientrare negli spogliatoi.
Ritornate in campo, le due squadre riprendono da dove si erano fermate e adottano gli stessi metodi e la stessa intensità di gioco, cosa che però, purtroppo, ha portato l’Empoli a subire il terzo gol.
Quest’ultimo è stato segnato al 57esimo da Duncan, che, dopo un rimpallo, si ritrova la palla tra i piedi nei pressi della trequarti e, senza pensarci troppo, lascia partire un sinistro potentissimo che si insacca dietro le spalle di Skorupski e permette al ghanese di calare il tris che chiude i giochi.
Il terzo gol del Sasòl si è rivelato, dunque, una sentenza per i toscani, che nella successiva mezz’ora di gioco non è riuscita ad accorciare le distanze, neanche in caso di chiare occasioni da gol che avrebbero meritato miglior sorte.
Termina dunque con la sconfitta dell’Empoli questo incontro, cosa che mette a repentaglio la salvezza della squadra, visto il continuo avanzamento del Crotone, che con la giusta mentalità sta racimolando punti su punti nei limiti delle possibilità, e del Palermo.
Ecco il tabellino e le pagelle del match:

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 5.5; Laurini 5.5 (88′ Zambelli S.V.), Bellusci 4.5, Barba 5, Pasqual 6; Tello 6 (79′ Dimarco S.V.), Diousse 6, Krunic 6; El Kaddouri 6; Pucciarelli 7, Thiam 5 (64′ Maccarone 6.5). A disposizione: Pugliesi, Pelagotti, Zambelli, Dimarco, Veseli, Costa, Mauri, Croce, Zajc, Buglio, Maccarone, Jakupovic; Allenatore: Giovanni Martusciello.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 7.5; Adjapong 6.5, Letschert 6 (75′ Cannavaro 6.5), Acerbi 6, Peluso 6.5; Sensi 6.5, Aquilani 5.5, Duncan 7 (79′ Lirola S.V.); Berardi 6.5, Matri 6.5, Ricci 5.5 (75′ Politano 6). A disposizione: Costa, Vitali, Magnanelli, Antei, Biondini, Iemmello, Politano, Lirola, Cannavaro, Ragusa; Allenatore: Eusebio Di Francesco.

ARBITRO: sig. Daniele Doveri (sez. Roma 1).

MARCATORI: 20′ Peluso, 24′ Pucciarelli (Rigore), 34′ Matri, 57′ Duncan.

AMMONITI: 65′ Diousse, 81′ Maccarone (Empoli); 8′ Duncan, 52′ Letschert, 81′ Sensi (Sassuolo).

ESPULSI:

NOTE: Possesso Palla: 63% – 37%; Tiri: 19 – 11; Punizioni. 14 – 14; Angoli: 12 – 4; Fuorigioco: 2 – 2; Falli: 11 – 13; Recupero: 0 minuti primo tempo, 5 minuti secondo tempo.

TOP 90ESIMO – Andrea Consigli 7.5: protagonista di una grandissima prestazione, il portiere neroverde esprime tutto il suo talento e si diletta con delle ottime parate, cosa che trasmette sicurezza a tutto il reparto difensivo. Questi interventi si sono rivelati, oltre che molti belli dal punto di vista estetico, anche decisivi ai fini della protezione del risultato, in questo caso di vantaggio, compito nel quale il 30enne è stato aiutato anche dai difensori.

FLOP 90ESIMO – Giuseppe Bellusci 4.5: la prestazione del difensore azzurro, gravemente insufficiente, rispecchia un po’ anche quella dell’altro difensore centrale, ossia Barba. L’ex Catania è spesso distratto e commette un grave errore, influenzato anche dalla sfortuna se si vuole, con il tackle involontario sullo stesso Barba, cosa che lascia la strada libera a Matri per dirigersi verso la porta e segnare quello che è il gol del 2-1.

Guarda Anche...

CONDIVIDI