Dal Perù – La nazionale andina può essere esclusa dal Mondiale! L’Italia sogna il ripescaggio

Dopo la clamorosa eliminazione ad opera della Svezia, i tifosi dell’Italia hanno cominciato a fantasticare su un possibile ripescaggio degli azzurri per il Mondiale in Russia, appellandosi all’articolo 7 del regolamento ufficiale della FIFA che recita: “Qualora un’associazione (delle 32 qualificate) si ritiri o sia esclusa dalla gara, il comitato organizzatore della FIFA deciderà sulla questione a propria discrezione e prenderà qualsiasi azione ritenuta necessaria. Il comitato organizzatore della FIFA può in particolare decidere di sostituire l’associazione in questione con un’altra associazione”.

Stando a notizie provenienti dal Perù e riportate da Tuttosport, tale opportunità potrebbe tramutarsi in realtà nel caso in cui la nazionale andina venisse clamorosamente esclusa.

DESTINO DEL PERU’ LEGATO AD UNA PROPOSTA DI LEGGE – Secondo il quotidiano peruviano Libero, il presidente della commissione Istruzione, gioventù e sport del parlamento di Lima Paloma Noceda avrebbe presentato una proposta di legge secondo la quale la Federcalcio peruviana dovrebbe passare sotto la supervisione dell’Istituto peruviano dello sport. Se tale proposta dovesse essere approvata, dato che dal regolamento FIFA le federazioni non devono avere alcun rapporto con i governi, il Perù potrebbe dunque incredibilmente non partecipare al Mondiale. L’ipotesi, tuttavia, è poco probabile, visto che quella della Noceda è destinata a rimanere nient’altro che, appunto, una proposta di legge, o comunque non verrà approvata prima della rassegna calcistica in programma la prossima estate. Una possibilità però, anche se minima, c’è e in Italia si spera…

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.