#CrotoneMilan 1-1 – Paletta risponde alla rete iniziale di Trotta: il Milan sbatte sul muro del Crotone allo Scida

Condividi la notizia sui social

Dopo la clamorosa disfatta casalinga di domenica scorsa contro l’Empoli (1-2), si ferma nuovamente il Milan, stavolta all’ “Ezio Scida” di Crotone. Termina 1-1 la sfida tra i rossoneri e i calabresi, con Gabriel Paletta che nella ripresa ha risposto alla rete siglata all’8′ minuto da Marcello Trotta.

Primo tempo che inizia in modo scoppiettante per gli uomini allenati da Davide Nicola, i quali corrono come razzi e pressano in modo asfissiante bloccando il Milan in ogni possibile movimento. Dopo soli 8 minuti arriva il vantaggio Crotone: svarione difensivo rossonero, Trotta vince il duello con Zapata e trafigge Donnarumma con un gran sinistro. Gli ospiti sono decisamente sorpresi dalla grinta e dall’aggressività degli squali e non riescono a opporvi una vera ed efficace resistenza. Al 18′ ancora Trotta sfiora il raddoppio, il quale non trova la porta di testa da due passi. La partita scorre con un lento fraseggio del Milan che gestisce la gara senza però riuscire a pungere. Al 41′ i rossoneri battono un colpo: Deulofeu serve lungo Suso, il quale rientra sul sinistro e spara un pallone respinto miracolosamente da Cordaz. Il duello tra lo spagnolo e l’estremo difensore crotonese si ripresenta al 44′: il portiere ancora una volta spedisce la palla in calcio d’angolo. Il primo tempo si chiude sull’1-0 a favore del Crotone.

Nella seconda parte di gara parte subito forte il Milan, trovando subito il vantaggio al 50′ con Paletta: angolo battuto dalla sinistra, Kucka fa la sponda al centro dove si fa trovare pronto l’esperto centrale italiano. Dopo soli 2 minuti, Lapadula sfiora clamorosamente il raddoppio: spunto di Deulofeu che si allarga in area e serve il centravanti, il quale però a porta spalancata si fa murare da Rosi. Occasione Milan al 61′: Lapadula serve in area in profondità Kucka che incrocia sull’altro palo, trovando però la pronta risposta di un superlativo Cordaz che salva ancora una volta la sua squadra. La partita continua su ritmi blandi, il Milan non riesce più a creare reali pericoli nell’area avversaria; Lapadula è piuttosto imbottigliato nella morsa dei difensori, Suso appare alquanto nervoso, mentre Deulofeu si sta eclissando. Proprio il catalano ci prova al 74′, ma ancora una volta Cordaz respinge abilmente. Il Milan continua a spingere e fare la partita, ma nel finale il Crotone rischia di vincerla: ripartenza rossoblu, Falcinelli apparecchia per Trotta che di esterno la spara fuori. Forcing finale rossonero vano: il muro crotonese resiste. La sfida volge al termine con il risultato di 1-1.

Con questo pareggio il Crotone sale a quota 25 punti, a 4 punti di distanza dall’Empoli diciassettesimo, uscito sconfitto nella sfida contro il Sassuolo (1-3). Il Milan vede allontanarsi l’Europa diretta raggiungendo quota 59, aumentando però leggermente il distacco dall’Inter, impegnata questa sera contro il Napoli a “San Siro”.

CROTONE (4-4-2): Cordaz 7.5; Rosi 6.5, Ceccherini 6.5 (70′ Dussenne 6), Ferrari 6, Martella 6; Rohden 6.5 (81′ Capezzi SV), Barberis 6.5, Crisetig 5.5, Nalini 6.5 (54′ Stoian 6); Falcinelli 6, Trotta 7. All. Nicola

MILAN (4-3-3): Donnarumma 6.5; Calabria 5.5, Zapata 5, Paletta 6, Vangioni 6 (90′ ; Kucka 5, Locatelli 6, Mati Fernandez 5 (78′ Ocampos); Suso 6, Lapadula 5, Deulofeu 5.5 (86′ Bacca SV). All. Montella

Arbitro: Luca Banti (sez. Livorno)

Marcatori: Trotta (C), Paletta (M)

Ammoniti: Ferrari (C), Crisetig (C), Kucka (M)

Espulsi: Kucka (M)

TOP: Cordaz 7.5 – Partita superlativa dell’estremo difensore dei calabresi che salva più volte i suoi con continui interventi prodigiosi.

FLOP: Zapata 5 – Dopo la rete di Thiam di domenica scorsa, il colombiano ha sulla coscienza anche quella odierna di Trotta. In generale non dà mai sicurezza alla squadra.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.