#CrotoneGenoa – Rigoni doma il Crotone, Ballardini vince all’esordio: 0-1 – LE PAGELLE

Genoa CFC v FC Torino – Serie A
GENOA, ITALY - MAY 21: Luca Rigoni of Genoa celebrates after scoring a goal 1-0 during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
Condividi la notizia sui social

La partita tra Crotone e Genoa, valida per la 13^ giornata della Serie A, si è conclusa sul risultato di 0-1: decisiva la rete di Rigoni all’11’.

Il Genoa parte bene e si rende pericoloso con due occasioni in fotocopia: in entrambi i casi, Laxalt crossa dalla sinistra, Pandev riceve una sponda dal centrocampista di parte e conclude debolmente in direzione di Cordaz, che controlla la sfera senza problemi. Il gol è però nell’aria e arriva all’11’: ancora una volta Laxalt fa partire un traversone teso verso il centro ma nessuno interviene sul primo palo, favorendo l’inserimento di Rigoni sul secondo palo che insacca di testa da due passi. Il Crotone, in difficoltà a centrocampo, non riesce a reagire e rischia di subire il raddoppio al 21′, quando Rigoni, liberato da un lancio di Taarabt, si invola verso la porta crotonese ma calcia addosso al portiere avversario sul primo palo. Il trequartista marocchino si mette successivamente in proprio al 30′ e calcia da fuori dopo aver condotto il contropiede, ma trova la risposta pronta dell’estremo difensore dei calabresi. Dopo un’altra chances capitata sui piedi di Rosi al 32′, con relativo salvataggio di Cordaz, la squadra di Nicola riesce finalmente a reagire ed a rendersi pericolosa nel finale di tempo. Al 42′ Stoian, dopo un’azione confusionaria al limite dell’area, calcia centrale dai 16 metri. Due minuti più tardi è Simic a sfiorare la rete, ma il suo sinistro, arrivato in seguito ad un liscio collettivo su corner, termina a lato. La prima frazione termina così sullo 0-1.

Nella ripresa il Crotone tenta la reazione, più di nervi che in maniera ragionata, ma riesce a rendersi veramente pericoloso solamente con i tiri da fuori in serie di Barberis, Mandragora e Rohden, tutti controllati senza troppi patemi da Perin. L’occasione più importante della ripresa capita però al 52′ sui piedi genoani di Bertolacci, che sfiora il palo con un diagonale arrivato al termine della bella azione di contropiede sull’asse Pandev-Taarabt. Nel finale Nicola prova il tutto per tutto inserendo Simy e Tonev per Sampirisi e Stoian, il Genoa si abbassa, barcolla ma non cade e riesce a non concedere alcuna chance degna di nota ai padroni di casa. All’Ezio Scida termina così 0-1: il Genoa esce momentaneamente dalla zona retrocessione, in attesa di Sassuolo e Verona, mentre il Crotone resta fermo a quota 12 punti, in una situazione attualmente tranquilla.

CROTONE (4-4-2): Cordaz 6; Sampirisi 5,5 (dall’82’ Simy s.v.), Simic 5,5, Ceccherini 6, Martella 4,5 (dal 61′ Rohden 6); Nalini 5, Barberis 5,5, Mandragora 5,5, Stoian 5,5 (dal 73′ Tonev 5,5); Budimir 5,5, Trotta 5. A disposizione: Festa, Viscovo, Aristoteles, Izco, Suljic, Faraoni, Cabrera, Ajeti. Allenatore: Nicola.

GENOA (3-5-2): Perin 6; Izzo 6,5, Spolli 6,5, Zukanovic 6; Rosi 6,5, Rigoni 7, Veloso 7 (dal 79′ Cofie s.v.), Bertolacci 6, Laxalt 6,5; Pandev 6 (dal 61′ Galabinov 5,5), Taarabt 6,5 (dall’88’ Centurion s.v.). A disposizione: Lamanna, Zima, Gentiletti, Lapadula, Rossettini, Biraschi, Palladino, Lazovic, Omeonga. Allenatore: Ballardini.

ARBITRO: Tagliavento di Terni

MARCATORI: Rigoni all’11’

AMMONITI: Spolli al 33′, Stoian al 39′, Veloso al 54′, Rigoni al 70′

ESPULSI: –

NOTE: un minuto di recupero nel primo tempo, 3 minuti nel secondo tempo.

TOP NOVANTESIMO: Rigoni 7 Sblocca la gara con un colpo di testa su inserimento, specialità della casa da qualche stagione, e si rende pericoloso in più di un’altra occasione. Sempre fastidioso per il Crotone, fornisce una prestazione solida, oltre che di qualità

FLOP NOVANTESIMO: Martella 4,5 Il Crotone soffre dal suo lato, lui va in difficoltà e si perde la marcatura di Rigoni sul gol che decide la gara

Guarda Anche...

CONDIVIDI